Borragine - Borago officinalis

vedi anche: Borragine

Generalità

La Borago officinalis, conosciuta comunemente come borragine, è una pianta erbacea perenne, molto rustica, originaria dell'Europa centrale e meridionale.

Questa particolare varietà di pianta aromatica produce lunghi fusti carnosi, alti 15-30 cm, molto ramificati, e grandi foglie rugose verde scuro, appuntite; fusti e foglie sono interamente ricoperti da una fitta peluria biancastra.

In estate la borragine produce piccoli fiorellini a cinque petali di colore blu intenso, riuniti in grappoli, seguiti da bacche scure contenenti numerosi semi. Foglie e fiori della Borago officinalis vengono utilizzati freschi in insalata, più spesso le foglie vengono cucinate, poichè la peluria che le ricopre può essere fastidiosa per il palato. La pianta di borragine viene utilizzata anche per aromatizzare tisane e infusi, e anche per preparare liquori. Le parti da utilizzare vengono raccolte solitamente in primavera e in estate, periodo in cui si può anche procedere alla canditura dei fiori che poi si conservano per mesi.

Borragine

Grande promozione di trasporto 1 pacchetto 100pcs semi Borago officinalis semi di borragine Herb Orto semplice Sow Flower Blue Star

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,99€


Esposizione

Borragine Per quel che riguarda la migliore esposizione delle piante di Borago officinalis, è bene sapere che la borragine gradisce posizioni soleggiate, ma si sviluppa senza problemi anche in zone semi-ombreggiate, essendo una pianta resistente e rustica, che riesce a crescere con facilità in qualsiasi ambiente.

Non teme il freddo ed è completamente rustica in Italia, anche se ha vita abbastanza breve.

  • borragine Nome: Borago officinalis L. Famiglia: Borraginacee. Nomi comuni: burros, napatara, vurrani, burage, erba de la torta, burraxi. Habitat: dalla pianura sino alle prime pendici montane. P...
  • Borragine Il nome botanico è Borago officinalis, si tratta di una pianta erbacea perenne, spesso coltivata come annuale, diffusa allo stato selvatico in tutta l’area mediterranea e in gran parte dell’Europa cen...
  • azalea Vengono definite ornamentali quelle piante utilizzate per rendere più vivace, allegra e colorata la propria casa o il giardino; si tratta di specie vegetali in grado di trasformare l'ambiente in un lu...
  • olio di borragine La troviamo fin sopra i 1000 metri di altezza lungo i sentieri incolti, presso i muri di cinta e tra le macerie. E’ una pianta annuale con il portamento eretto , ha il fusto cavo all’interno e ricoper...

Grande promozione di trasporto 1 pacchetto 100pcs semi Borago officinalis semi di borragine Herb Orto semplice Sow Flower Blue Star

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,99€


Terreno

borago officinalis Le piante appartenenti alla varietà di Borago officinalis crescono senza problemi in qualsiasi tipo di terreno, preferendo i substrati leggermente calcarei e i terreni sciolti e ben drenati.

Questa pianta può anche essere coltivata in vaso; in questo caso, è bene preparare un substrato in cui si sia mescolato del materiale drenante con sabbia o argilla espansa posta sul fondo, in modo tale da avere la certezza che il terreno garantisca il corretto drenaggio dell'acqua.


Moltiplicazione

La moltiplicazione della borragine avviene per seme, in primavera, oppure per divisione dei cespi di radici. Le piante ben sviluppate solitamente si autoseminano, quindi ogni primavera si avranno nuove piantine; per avere uno sviluppo più compatto dei fusti si consiglia di cimare la pianta quando ha raggiunto i 15-20 cm di altezza.

Per ottenere buoni risultati è bene sapere che le piante di Borago officinalis non amano molto il trapianto, quindi è bene procedere con la semina direttamente nel terreno o nel vaso destinato alla coltivazione. Il loro sviluppo è piuttosto rapido e risulta molto semplice coltivare questa varietà di pianta.


Borragine - Borago officinalis: Uso della borragine

borragine Questo genere di pianta viene utilizzata comunemente in cucina per creare ottimi cibi. le sue foglie, previa bollitura, possono essere fritte con la pastella, oppure vengono utilizzate come ripieno per ravioli.

Le foglie vengono consumate fresche e si raccolgono in primavera, dopo la fioritura, si raccolgono sole le foglie più piccole. Si possono utilizzare anche i fiori. Il sapore delle foglie ricorda quello del cetriolo.

La Borago officinalis viene utilizzata anche per la realizzazione di frittate, minestre oppure condita come verdura cotta.

Per gli antichi romani questa pianta rappresentava un ottimo rimedio contro la malinconia.





Esposizione
Pianta che necessita di essere esposta direttamente ai raggi del sole.

 
Sole pieno
Annaffiature
Evitare di annaffiare eccessivamente; in genere è sufficiente fornire acqua ogni 15-20 giorni, o anche meno; più il clima è freddo e meno la pianta necessita di annaffiature; si consiglia di sospendere le annaffiature durante i periodi con temperature molto rigide.


Tenere asciutto
concimazione
In genere l'orto non viene concimato durante i mesi invernali, se si è già proceduto ad aggiungere al terreno del concime organico durante l'autunno; altrimenti si pratica una concimazione con stallatico a dicembre o a febbraio.


Esigenze della piante a dicembre in un clima mediterraneo.

COMMENTI SULL' ARTICOLO