Sedum - Sedum spurium

Generalità

Il sedum spurium è una pianta erbacea succulenta tappezzante, originaria dell'Asia centrale. Presenta lunghi fusti carnosi, di diametro vicino al centimetro, con portamento prostrato, di colore verde o rossastro, che radicano con grande facilità; le foglie sono tondeggianti, opposte lungo i fusti, a grappolo all'apice dei singoli rametti, hanno colore verde brillante, e tendono a divenire rossastre con l'arrivo dei mesi freddi. All'inizio dell'estate produce numerosissimi fiori a stella, riuniti in infiorescenze erette che si elevano al di sopra del fogliame, di colore rosso, rosa o bianco rosato; la pianta non supera generalmente i 15-20 cm di altezza. Molto usata nei giardini rocciosi o come bordura, tende con gli anni a divenire infestante.
Sedum


Esposizione

Sedum  Porre a dimora il sedum spurium in un luogo soleggiato; questa pianta infatti non ama l'ombra; si tratta di specie che possono sopportare temperature di alcuni gradi al di sotto dello zero, generalmente gli esemplari da alcuni anni a dimora non hanno alcun problema nel corso dell'inverno, anche se spesso tendono a perdere la maggior parte delle foglie, che ricrescono a primavera. Le piantine più giovani invece, al contrario, necessita di maggiori cure e attenzioni in quanto più deboli. Durante la stagione fredda è opportuno quindi porle al riparo da correnti fredde e gelo.

  • Sedum Al genere Sedum appartengono un numero veramente grande di specie di piante succulente, originarie di tutto l'emisfero boreale; si va da piccoli arbusti originari dell'Africa centrale, fino a tappezza...
  • sedum Genere di seicento specie di piante succulente dotate di foglie carnose, annuali e perenni, rustiche, semirustiche e delicate.Le specie rustiche sono adatte per le bordure, per il giardino roccioso ...
  • talea di piante grasse Molte piante succulente radicano con grande facilità; le piante succulente, come la cràssula, l’echeveria, le calàncole, possono venire propagate con facilità anche producendo talee di foglia.Questa...
  • sempervivum Quali piante grasse di piccole dimensioni (non alberi) sono resitsenti al freddo (anche -5) e che quindi si possono mettere in un giardino roccioso esternoGrazieLuigi Rivara...


Annaffiature

Il sedum è in grado di adattarsi alla maggior parte delle condizioni possibili, sopporta la siccità, ma cresce anche in luoghi umidi e si sviluppa senza problemi anche dove irrigatori automatici forniscono annaffiature regolari; le piante che ricevono molta acqua mostrano di sviluppare un grande e rigoglioso apparato fogliare e di essere più soggette all'attacco di parassiti e di malattie; mentre le piante coltivate in zone siccitose sono molto più resistenti e producono grandi quantità di fiori. Da marzo a ottobre è bene fornire del concime per piante succulente mescolato all'acqua delle annaffiature ogni 15-20 giorni per migliorare lo sviluppo delle piante e agevolare la loro crescita.


Terreno

pianta di sedum Si consiglia di porre a dimora i sedum in terreno povero, sabbioso e molto ben drenato, anche su roccaglie; la pianta comunque si sviluppa ben in qualsiasi tipologia di terreno e non presenta particolari esigenze colturali.


Moltiplicazione

sedum La moltiplicazione del sedum spurium avviene generalmente per talea, sia di foglia che di fusto; si tratta dell'utilizzo di un frammento o sezione della pianta utilizzato per creare una nuova piantina. Questo frammento dovrà poi esser riposto nel terreno, in acqua o in un contenitore in base alle esigenze colturali della pianta in modo tale che si sviluppi e cresca, dando origine ad un nuovo sedum. Le porzioni praticate radicano senza alcun problema, anche se soltanto lasciate appoggiate al terreno.


Sedum - Sedum spurium: Parassiti e malattie

La pianta cresce con facilità in qualsiasi tipo di terreno e come abbiamo detto, non ha bisogno di cure e attenzioni particolari in quanto non viene solitamente attaccata da parassiti o malattie con frequenza. In ogni caso è possibile che la pianta mostri segni evidenti di attacco di afidi. Questi possono rovinare vistosamente le infiorescenze, ricoprendole completamente. Per risolvere il problema sarà necessario applicare sulle foglie della pianta e sul fusto specifici prodotti antiparassitari.





Esposizione
Pianta che necessita di essere esposta ai raggi diretti del sole.

 
Sole pieno
Annaffiature
Annaffiare ogni 15-20 giorni, quando il substrato risulta asciutto da alcuni giorni; è consigliabile evitare gli eccessi, evitando che le piante siano troppo esposte alle piogge in questo periodo dell'anno.


Tenere asciutto
concimazione
Evitiamo di concimare le nostre succulente durante i mesi freddi; una concimazione tardiva infatti favorirebbe lo sviluppo di vegetazione ricca d'acqua, molto sensibile al freddo ed ai marciumi.


Esigenze della piante a settembre in un clima continentale.

COMMENTI SULL' ARTICOLO