Collana di cuori - Ceropegia woodii

Generalità

questo genere comprende circa un centinaio di piante, la gran parte delle quali succulente, originarie dell'Africa, dell'Asia, dell'Australia e delle Isole Canarie; le specie originarie delle Canarie sono picoli arbusti molto ramificati, tutte le altre sono rampicanti o tappezzanti. Sono costituite da sottili fusti, di colore verde, marrone o blu-grigiastro, che portano foglie di varia misura, talvolta sempreverdi, talvolta caduche, di forma arrotondata o cuoriforme. In primavera-estate producono fiori bizzarri, singoli o riuniti in infiorescenze a forma di ombrello, di colore bianco, rosa, rosso o viola, spesso variegati; hanno forma molto allungata e cinque petali lobati; in alcune specie i petali sono riuniti agli apici, a formare una sorta di gabbia. Alcune specie sviluppano grossi tuberi carnosi, che producono numerosi germogli basali, da cui si sviluppano nuove piante. Queste succulente vengono coltivate in genere più per la particolare fioritura che per le piante stesse.


Esposizione

porre le ceropegie in luogo molto luminoso, al sole pieno o a mezz'ombra; temono il freddo, quindi in inverno vanno tenute in casa o in serra temperata, avendo cura che la temperatura non scenda mai al di sotto dei 10-15°C.

  • Gloriosa Il giglio rampicante è una pianta erbacea o semilegnosa, che produce radici tuberose, originaria delle zone tropicali dell’Africa centrale. I sottili fusti, abbastanza ramificati, si allungano fino a ...
  • ficus Il fico rampicante, conosciuto anche come ficus pumila, è un piccolo arbusto rampicante, sempreverde, originario dell'Asia centromeridionale. Ha portamento rampicante o prostrato, e tende ad attaccars...
  • rosa haendel HANDEL® Rosaio rampicante vigoroso dalla fioritura continua. Raggiunge facilmente i 3,50 m. di altezza. Si copre di una moltitudine di fiori bicolore; rosa molto chiaro orlati finemente di rosa...
  • rosa salita SALITA®II suo colore arancio brillante armonizza perfettamente con il suo fogliame verde scuro. Vegetazione eretta che "vestirà" bene i vostri muri o i vostri pergolati. Buona resistenza alle ma...


Annaffiatura

da marzo a ottobre annaffiare regolarmente, lasciando asciugare leggermente il terreno tra un'annaffiatura e l'altra; nei mesi freddi annaffiare di rado, vaporizzando di tanto in tanto la pianta. Nel periodo vegetativo è bene vaporizzare le foglie con acqua demineralizzata, nelle ore più fresche della giornata; si consiglia di fornire del concime per piante succulente ogni 15-20 giorni.


Terreno

queste piante amano i terreni sciolti e ben drenati, ricchi di materia organica: utilizzare un miscuglio costituito da sabbia, torba e terriccio bilanciato in parti uguali, al quale aggiungere dei pezzetti di corteccia o della perlite per alleggerirlo. Le ceropegie si sviluppano abbastanza vigorosamente, è quindi opprtuno rinvasarle ogni 2-3 anni; le specie tuberose vanno interrate lasciando esposta all'aria la parte superiore dei tuberi.


Moltiplicazione

avviene generalmente per talea, piccole porzioni dei fusti più giovani vanno fatte radicare in un miscuglio di torba e sabbia in parti uguali; le specie con radice tuberosa si possono anche propagare dividendo i cespi di radici; entrambe le operazioni sopra indicate vanno eseguite all'inizio della primavera.


Collana di cuori - Ceropegia woodii: Parassiti e malattie

le ceropegie sono spesso soggette al marciume radicale; talvolta possono essere attaccate dagli acari o dagli afidi.





Esposizione
Posizionare questa pianta in luogo semiombreggiato, dove possa ricevere alcune ore di luce solare diretta.

 
Posizione mezz'ombra
Annaffiature
Annaffiare ogni 15-20 giorni, quando il substrato risulta asciutto da alcuni giorni; è consigliabile evitare gli eccessi, evitando che le piante siano troppo esposte alle piogge in questo periodo dell'anno.


Tenere asciutto
concimazione
Evitiamo di concimare le nostre succulente durante i mesi freddi; una concimazione tardiva infatti favorirebbe lo sviluppo di vegetazione ricca d'acqua, molto sensibile al freddo ed ai marciumi.


Esigenze della piante a settembre in un clima continentale.

COMMENTI SULL' ARTICOLO