Copiapoa

Generalità

gruppo di cactaceae provenienti dai deserti dell'America meridionale, in particolare dal Cile. Solitamente di forma arrotondata, con l'età tendono a diventare colonnari, anche se la crescita molto lenta causa questo cambiamento dopo 10-15 anni di vita della pianta, che in età adulta può raggiungere il metro di altezza. Gli esemplari giovani sono singoli, dopo 5-10 anni tendono a formare gruppi. Il colore varia, a seconda della varietà, dal marrone-grigiastro al verde-blu. Alcune specie sono ricoperte da una patina pruinosa. Producono fiori molto grandi e vistosi, solitamente nei toni del giallo.


Esposizione

queste piante amano le posizioni molto soleggiate, per tutto l'anno. In inverno temono il freddo, e quindi si consiglia di porle sul davanzale di una finestra.

  • Cotinus L'Albero della nebbia o Cotino è un arbusto o piccolo albero, a foglie caduche, originario dell'Europa; gli esemplari adulti possono ragiungere dimensioni vicine ai tre metri di altezza. Il suo nome s...
  • Gypsophila La Gypsophila paniculata è un genere che raggruppa alcune piante erbacee perenni e annuali originarie dell'Europa, dell'America e dell'Asia. La G. panicolata, perenne, si presenta come una bassa roset...
  • Astromeria  Il nome botanico dell'astromeria è Alstroemeria, e indica alcune specie di piante rizomatose, originarie del sud America, coltivate anche in Europa da un paio di secoli; da poco tempo queste piante ha...
  • Cartina del Parco del Cilento Il Parco del Cilento e Vallo di Diano, si estende dal Mare Tirreno, fino all'Appenino Campano-Lucano. Data la grande eterogeneità dell'area s'incontra una notevolissima peculiarità di paesaggi. S'inco...


Annaffiatura

nel luogo d'origine queste piante ricevono molto raramente l'acqua piovana, si dissetano garzie alla condensa delle nebbie notturne; per questo motivo durante il periodo vegetativo è bene annaffiarle sporadicamente, lasciando che il terreno asciughi molto tra un'annaffiatura e l'altra. In inverno, se non sono in luogo troppo riscaldato, è bene sospendere del tutto le annaffiature.


Terreno

utilizzare un terriccio per cactacee molto ben drenato, costituito da torba e sabbia, con l'aggiunta di materiale grossolano, come pietra pomice.


Moltiplicazione

se le copiapoa fioriscono producono numerosi semi fertili, che possono essere utilizzati per la propagazione. Un altro metodo consiste nel tagli dei polloni, che vanno interrati in un miscuglio di torba e sabbia in parti uguali, dopo aver lasciato asciugare il taglio per almeno due giorni.


Copiapoa: Parassiti e malattie

se l'acqua fornita durante le annaffiature è troppa possiamo indurre il marciume radicale. A volte le copiapoa vengono attaccate da cocciniglia e afidi.





Esposizione
Posizionare questa pianta in luogo semiombreggiato, dove possa ricevere alcune ore di luce solare diretta.

 
Posizione mezz'ombra
Annaffiature
Evitare di annaffiare troppo spesso, generalmente le annaffiature possono essere anche sporadiche, ogni 10-15 giorni.


Tenere asciutto
concimazione
Evitiamo di concimare le nostre succulente durante i mesi freddi; una concimazione tardiva infatti favorirebbe lo sviluppo di vegetazione ricca d'acqua, molto sensibile al freddo ed ai marciumi.


Esigenze della piante a settembre in un clima alpino.

COMMENTI SULL' ARTICOLO