Uva spina delle Barbados - Pereskia aculeata

Generalità

Si tratta di un genere comprendente 15-16 sepcie di cactacee primitive, le uniche che abbiano ancora vere foglie, originarie del Messico e del Brasile, rampicanti; in natura raggiungono altezze superiori ai 9-10 m. Hanno fusti sottili, legnosi, che con l'età si ricoprono di areole con spine lunghe fino a 5-8 cm; hanno grandi foglie scure, cuoiose, ovali appuntite, che solitamente cadono in inverno. In estate produce infiorescenze costituite da numerosi fiori profumati, di colore bianco, rosa, giallo, rosso o viola. In autunno i fiori lasciano posto ai frutti, piccole bacche giallastre, commestibili.
piante grasse


Uva spina delle Barbados - Pereskia aculeata: Come innaffiarla

annafffiarePreferiscono posizioni molto luminose, ma è opportuno porle in luoghi ombreggiati nei periodi più caldi dell'anno. Possono sopportare brevi periodi di gelo, ma la temperatura minima ideale si aggira intorno ai 10°C; in inverno vanno perciò ricoverate in casa o in serra temeparata.Annaffiature: nel periodo vegetativo vanno annaffiate regolarmente, alsciando asciugare leggermente il terreno tra un'annaffiatura e l'altra; con l'arrivo del freddo si cosngilai di diminuire le annaffiature, fino a sospenderle compkletamtente nei mesi invernali. Da amrzo a ottobre fornire del concime per cactacee sciolto nell'acqua delle annaffiature ogni 30-35 giorni.Terreno: utilizzare un terreno molto ben drenato e ricco di materia organica, composto da terriccio bilanciato, terriccio da compostaggio e sabbia in parti uguali.Moltiplicazione: può avvenire per seme, in primavera, oppure per talea; le talee di pereskia vanno fatte radicare subito, non vanno fatte asciugare come tutte le talee dellea ltre cactacee.Parassiti e malattie: le pereskia vengono spesso attaccate da afidi e da cocciniglia.


  • In accessori da esterno trovi moltissimi articoli di approfondimento su tutti gli oggetti ed i complementi d'arredo per il giardino che possono tornare utili per arricchire il proprio garden e rendere...
  • irrigazione L'irrigazione del giardino è diventata con gli anni una componente sempre più importante e diffusa. Dapprima presente solo nei grandi spazi e nei parchi pubblici, si è velocemente diffusa anche in cas...
  • yucca Le yucche sono piante erbacee succulente provenienti da ambienti caldi e secchi dell’America Settentrionale e Centrale. Appartengono alla famiglia delle Agavaceae e il loro genere comprende non meno ...
  • La zamioculcas è una pianta tropicale molto apprezzata per la sua facilità di coltivazione e per la sua resistenza a parassiti e malattie. La pianta si mostra resistente anche in condizioni difficili,...





Esposizione
Pianta che necessita di almeno alcune ore al giorno di irradiamento solare.

 
Sole pieno
Annaffiature
Intervenire con le annaffiature ogni 2-3 giorni, lasciando asciugare il terreno per alcuni giorni; evitare gli eccessi. In ogni caso è bene bagnare a fondo il substrato in caso di siccità prolungata.


Tenere asciutto
concimazione
In questi mesi è opportuno mescolare all'acqua delle annaffiature un concime specifico per piante succulente, ricco in potassio e povero in azoto; interveniamo con la fertilizzazione ogni 15-20 giorni.


Esigenze della piante a agosto in un clima alpino.

COMMENTI SULL' ARTICOLO