Cotiledone - Tylecodon reticulata

Generalità

si tratta di circa quaranta specie di succulente originarie dell'Africa, fino al 1978 appartenevano al genere Cotyledon; hanno fusti succulenti, talvolta semilegnosi nella parte bassa, spesso molto ramificati; sono di dimensioni varie, da pochi centimetri, fino a circa un paio di metri, a seconda della specie. Alcune specie sviluppano un caudex di dimensioni cospicue. Le foglie sono caduche, succulente, carnose, spesso coperte da una sottile peluria; sono di colore vario, dal verde-giallastro fino al verde-bluastro, di forma lineare o spatolata, spesso disposte a spirale lungo i fusti. In primavera producono una lunga infiorescenza che porta alcuni fiori tubolari, campanulati, di colore rosato o verde-brunastro. Piante di coltivazione abbastanza facile, in genere sono molto apprezzate dai collezionisti e dagli appassionati di piante con caudex.


Esposizione

porre in posizione luminosa, anche direttamente esposta ai raggi solari per tutto l'arco dell'anno; in genere non sopportano temperature inferiori ai 5-7°C, quindi durante i mesi freddi vanno tenuti in casa o in serra temperata.

  • piante grasse gruppo che comprende decine di piante succulente sempreverdi originarie dell'Europa, dell'America e dell'Asia. Si presentano come dense rosette di foglie carnose, per lo più arrotondate, talvolta allu...
  • piante grasse Generalità: Originario del Sud America, comprende venticinque specie di cactus a colonna.Trichocereus Spachiana Il Trichocereus Spachiana è originario dell'Argentina settentrionale. Ha portamento co...
  • Genere di circa tre specie di cactus, provenienti dal Messico, a fusto eretto, che può raggiungere, in natura, anche i quattro metri di altezza. Il fusto è verde-blu, ricoperto di pruina e cresce abba...
  • Stetsonia questo genere è composto da una sola specie di catus colonnare originario dell'America meridionale, riscontrabile soprattutto in Argentina e in Bolivia. Ha fusto eretto, molto ramificato, che presenta...


Annaffiatura

i tylecodon sono originari di zone poco piovose, necessitano di annaffiature sporadiche, ogni 10-15 giorni, quando il terreno è ben asciutto; durante i mesi invernali le piante perdono le foglie, si consiglia di evitare le annaffiature fino a che non spuntano le nuove foglie. Nel periodo vegetativo fornire del concime per piante succulente una volta al mese, mescolato all'acqua delle annaffiature.


Terreno

coltivare in terreno molto ben drenato, costituito da un'alta percentuale di sabbia, anche a granulometria abbastanza grossolana.


Cotiledone - Tylecodon reticulata: Moltiplicazione e Parassiti e malattie

Moltiplicazione: avviene in genere per talea, in primavera o in tarda estate.

Parassiti e malattie: fare attenzione agli acari ed alla cocciniglia.





Esposizione
Pianta che necessita di essere esposta ai raggi diretti del sole.

 
Sole pieno
Annaffiature
Annaffiare ogni 15-20 giorni, quando il substrato risulta asciutto da alcuni giorni; è consigliabile evitare gli eccessi, evitando che le piante siano troppo esposte alle piogge in questo periodo dell'anno.


Tenere asciutto
concimazione
Evitiamo di concimare le nostre succulente durante i mesi freddi; una concimazione tardiva infatti favorirebbe lo sviluppo di vegetazione ricca d'acqua, molto sensibile al freddo ed ai marciumi.


Esigenze della piante a settembre in un clima continentale.

COMMENTI SULL' ARTICOLO