innaffiare piante grasse

vedi anche: Piante Grasse

Innaffiare piante grasse

Se qualcuno ha detto che le piante grasse non hanno bisogno di molta acqua è certo che si sbagliano di grosso. Si tratta di un mito ampiamente falso che cactus e piante grasse hanno bisogno di poca acqua perchè nelle zone aride non ne vedono mai a sufficienza e quindi, se vengono coltivate in vaso devono crescere completamente asciutte. Questo non è corretto. Nel deserto infatti una piccola pianta può avere radici molto diffuse ed estese nel sottosuolo pronte a sfruttare ed a farne buon uso della rugiada che, si viene fisiologicamente a creare di notte con le tipiche escursioni termiche mentre nei vasi questo non avviene a meno che non la si fornisca. Supponendo che le piante grasse siano sempre esposte alla giusta luce di cui hanno bisogno,(alcune hanno bisogno di pieno sole altre della mezz’ombra) che il terriccio è ben drenato con aggiunta di torba o sabbia grossa, ciò dimostra che la pianta vuole e deve avere la sua dose di acqua. La pianta grassa non deve mai essere innaffiata soltanto quando il proprietario pensa che sia giunta l’ora e si sente in colpa per averla trascurata. Le piante devono essere invece accuratamente innaffiate quando ne hanno bisogno. L'acqua infatti si somministra in questo modo: il vasetto va immerso a metà in una pentola per almeno un’ora, giusto il tempo di consentire alle radici di agire come una pompa aspirante e soddisfare l’esigenza idrica di cui la pianta in quel determinato momento ha bisogno.
piante grasse

Siepe artificiale Boxwood 01 mattonella da 100x100cm(1mq) U.V. Resistant - Certificato TUV

Prezzo: in offerta su Amazon a: 53,69€


Tecniche

piante grasseDopo un’approfondita irrigazione, l'acqua in eccesso che la pianta rigetta nel sotto vaso abituale dovrebbe essere eliminata. La pianta ha bisogno di essere innaffiata successivamente solo quando il terreno è quasi ma non del tutto asciugato. È possibile utilizzare un misuratore di PH per testare l'umidità del terreno o come suggerito da esperti del settore trovare una pietra piatta e metterla sulla superficie del terreno. Quando si solleva, se c'è umidità sotto di essa non è il momento di somministrare nuova acqua. Se la zona è secca invece è il momento di procedere ad una nuova somministrazione idrica. La maggior parte dei cactus e di altre piante grasse hanno il loro periodo di crescita in primavera ed estate. La primavera è il momento migliore per iniziare l'irrigazione dato che il clima comincia ad essere caldo sia di giorno che di notte. Se accade che il clima è ancora freddo fuori, ma si intravedono i primi segni di vita e nuova crescita delle piante che iniziano a fiorire significa comunque che è il momento giusto per iniziare ad innaffiare anche la pianta grassa.


  • piante grasse gruppo che comprende decine di piante succulente sempreverdi originarie dell'Europa, dell'America e dell'Asia. Si presentano come dense rosette di foglie carnose, per lo più arrotondate, talvolta allu...
  • piante grasse Generalità: Originario del Sud America, comprende venticinque specie di cactus a colonna.Trichocereus Spachiana Il Trichocereus Spachiana è originario dell'Argentina settentrionale. Ha portamento co...
  • Genere di circa tre specie di cactus, provenienti dal Messico, a fusto eretto, che può raggiungere, in natura, anche i quattro metri di altezza. Il fusto è verde-blu, ricoperto di pruina e cresce abba...
  • Stetsonia questo genere è composto da una sola specie di catus colonnare originario dell'America meridionale, riscontrabile soprattutto in Argentina e in Bolivia. Ha fusto eretto, molto ramificato, che presenta...

pietra quadrata breathab Earthen fiori piante in vaso piante grasse flowerpot giardino di casa paesaggio decorazione

Prezzo: in offerta su Amazon a: 33,02€


Manutenzione

La maggior parte delle piante grasse non apprezzano un'atmosfera umida. Ci sono delle eccezioni ma anche in questi casi comunque, alle piante non piace l'umidità prolungata nell'aria. È possibile dare alle vostre piante una migliore lucentezza bagnandole con acqua calda (a spruzzo) in una giornata soleggiata e preferibilmente la mattina presto per dare loro il tempo di asciugarsi fuori senza rischi; é infatti buona abitudine ripetere l’operazione soprattutto nel periodo autunnale ed invernale. Questo consente di ripulirle accuratamente dalla polvere accumulatasi durante i mesi freddi e poco luminosi. In primavera ed in estate le piante tenderanno a prendersi un periodo di riposo dopo la loro stagione di crescita. Come i giorni si accorciano in autunno, si inizia a ridurre anche l’irrigazione. Un po’ d'acqua in inverno per evitare che le radici muoiono è tutto ciò che è necessario fare se, le piante sono coltivate in una casa calda o serra riscaldata. Se sono in una serra fredda è necessaria addirittura meno acqua ed in alcuni casi nemmeno un poco. Bisogna ricercare le esigenze di ogni singola pianta per sapere se potranno godere di una serra fredda in inverno e quanta acqua necessitano in quel frangente.


innaffiare piante grasse: Approfondimenti

piante grasseAlcuni esemplari di piante grasse possono aver bisogno di una diversa miscela di terreno che fornisca loro un drenaggio ancor più efficace. E’importante sottolineare allo stesso modo con cui marcatamente abbiamo fatto capire che le piante grasse hanno bisogno di acqua che quando sono esposte alle intemperie, la somministrazione non deve assolutamente avvenire in presenza di giornate completamente piovose. Le piante grasse tuttavia oltre alla loro razione di acqua hanno bisogno di luce sufficiente. Un luogo buio in una casa non va bene. A volte una finestra luminosa invece può essere indicata. Una buona dose di aria fresca dovrebbe essere sempre disponibile per tutte le piante grasse ed in inverno è opportuno quindi, ventilare di tanto in tanto aprendo una finestra. Infine alcuni consigli sui concimi e fertilizzanti da utilizzare. Questi non devono contenere eccessive dosi di azoto mal tollerati dalle piante grasse, diciamo che sono indicati i fertilizzanti a base di foglie verdi normalmente utilizzate per le altre piante da interno. In conclusione possiamo asserire che le piante grasse possono essere coltivate in un ambiente qualsiasi purchè si dia ad esse la quantità di cibo necessaria ed in questo caso, l’acqua diventa il fattore primario per la loro sopravvivenza.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO