Begonia Tamaya - Begonia corallina

vedi anche: Begonia

Generalità

La Begonia Tamaya conosciuta anche con il nome di begonia corallina, è una pianta erbacea originaria del Brasile; presenta fusti succulenti, divisi in settori, come i bambù, di colore verde chiaro, che tendono a lignificare nel corso degli anni; le foglie sono allungate, lunghe fino a 15-20 cm, lanceolate, con margine frastagliato, carnose, di colore verde chiaro, spesso presentano punteggiature chiare, di colore bianco argentato. Da marzo fino alla fine dell'autunno produce vistosi grappoli di fiorellini rosati o rossi, penduli. Si tratta di un arbusto abbastanza vigoroso, che in appartamento può raggiungere con facilità i 60-90 cm di altezza; per favorire lo sviluppo di nuove ramificazioni e la fioritura si consiglia di accorciare i rami che tendono ad allungarsi eccessivamente. Durante la stagione calda il fogliame tende a colorarsi di rosso sulla pagina inferiore. Esistono numerosissimi ibridi, anche con fiori bianchi.
Begonia corallina


Esigenze colturali

begonia Coltivare la b. tamaya non è difficile ma è opportuno conoscere le esigenze colturali della pianta per poterle dare le attenzioni e cure di cui ha bisogno. Per quanto riguarda l'esposizione, la begonia corallina si coltiva in luogo luminoso, ma lontano dai raggi diretti del sole; la temperatura minima non deve mai abbassarsi al di sotto dei 10°C, quindi durante l'inverno si coltivano in appartamento. Un altro aspetto da tenere in considerazione oltre all'esposizione è la tipologia di terreno da impiegare. Queste begonie prediligono terreni ricchi e sciolti, molto ben drenati. Vista la vigoria della begonia tamaya si consiglia di rinvasarla ogni anno, in modo da fornire terriccio fresco, e possibilmente un contenitore leggermente più grande del precedente. Riguardo al tema dell'irrigazione invece, cerchiamo di mantenere il terreno costantemente umido, ricordando di annaffiare spesso durante la stagione calda, solo sporadicamente in inverno. Da marzo ad ottobre ricordiamo di fornire del concime per piante da fiore, sciolto nell'acqua delle annaffiature, ogni 15-20 giorni.

  • Bognia Tamaya Salve,ho una begonia tamaya,che e' cresciuta meravigliosamente sul balcone all'ombra per tutta l'estate;io vivo in provincia di Parma,per cui all'arrivo del freddo,l'ho spostata nelle scale,ho notato ...


Moltiplicazione

Se desideriamo ottenere delle nuove piantine di b. corallina possiamo moltiplicare con semplicità le piante che già possediamo nelle nostre case. La moltiplicazione della begonia corallina avviene infatti per talea, di foglia, di fusto e di radice. Queste begonie radicano con grande facilità e da una sola foglia è possibile ottenere una nuova pianta nell'arco di poche settimane. La talea è infatti una delle migliori tecniche per ottenere nuove piantine a costo zero, partendo da un frammento o ramo della pianta madre. Un'accortezza è quella di mantenere sempre gli strumenti da lavoro ben puliti e possibilmente affilati per riuscire ad effettuare tagli precisi e garantire alla pianta una buona salute.


Begonia Tamaya - Begonia corallina: Parassiti e malattie

Queste piante sono abbastanza vigorose e difficilmente vengono attaccate da parassiti o sviluppano malattie. E' necessario però fare attenzione alle annaffiature in quanto troppe irrigazioni potrebbero causare ristagni idrici sul terreno particolarmente dannosi per la salute delle nostre piante. Seguire quindi le indicazioni riguardanti le annaffiature per evitare la formazione di malattie fungine che potrebbero danneggiare in maniera irreversibile le nostre coltivazioni.





Esposizione
Posizionare questa pianta in luogo semiombreggiato, dove riceva i raggi solari durante le ore più fresche della giornata.

 
Posizione mezz'ombra
Annaffiature
Ogni 2-3 giorni intervenire con le annaffiature, annaffiando soltanto se il terreno è ben asciutto; si consiglia di evitare i ristagni idrici.


Tenere Umido
concimazione
In questo periodo dell'anno è consigliabile fornire una buona dose di concime per piante da fiore, ricco in azoto e potassio, per favorire lo sviluppo del fogliame ed una abbondante fioritura; utilizzando un concime a lenta cessione una sola applicazione sarà sufficiente; con altri tipi di concime è necessario ripetere l'applicazione ogni 8-10 giorni, utilizzando una dose dimezzata rispetto a quella consigliata in etichetta.


Esigenze della piante a giugno in un clima mediterraneo.

COMMENTI SULL' ARTICOLO