Coriandolo - Coriander sativum

Generalità

Il coriandolo è una ombrellifera, una pianta erbacea annuale, che produce grandi infiorescenze ad ombrello, che ricordano quelle dell'anice, costituite da piccoli fiori bianchi. Le foglie, molto aromatiche sono simili a quelle del sedano o del prezzemolo, anche se l'aroma da esse emanato è meno intenso e tende ad essere leggermente piccante.

Questa pianta è di origine mediterranea, e veniva usata già ai tempi degli egizi in cucina; al giorno d'oggi l'utilizzo del coriandolo in cucina si è esteso a tutto il mondo, in particolare è un aroma molto utilizzato in India.

Del coriandolo si utilizzano in particolare le foglie fresche, o secche, ed i semi, contenuti nei piccoli frutti sferici.

Il fogliame, come dicevamo, è molto aromatico, e fresco viene utilizzato come il prezzemolo, per aromatizzare carni e verdure; queste foglie aromatiche e gradevoli al palato vengono però anche utilizzate per il consumo diretto, in insalata o per arricchire salse e zuppe.

coriandolo


Coriandolo - Coriander sativum: Coltivazione coriandolo

I piccoli semi hanno consistenza legnosa, quando vengono masticati sprigionano un intenso aroma.

Vengono utilizzati interi per aromatizzare carni, salse, ed anche dolci e caramelle; in Europa vengono molto utilizzati soprattutto per questo scopo, è facile infatti reperire in commercio piccole caramelle sferiche che contengono al loro centro un singolo seme di coriandolo.

In oriente i semi di coriandolo, assieme con il fogliame essiccato, vengono utilizzati polverizzati, per costituire una spezia molto utilizzata.

Queste caramelle venivano anticamente chiamate coriandoli, e venivano utilizzate come gli attuali coriandoli di carta, durante le celebrazioni del carnevale.

In Europa il coriandolo veniva utilizzato molto di più anticamente, mentre negli ultimi secoli se ne è abbastanza perduto l'uso. Solo ultimamente se ne stanno riscoprendo i pregi culinari, e possiamo trovare sempre più ricette che contengono foglie fresche di coriandolo, utilizzate con o al posto del prezzemolo.

  • coriandolo Nome: Coriandrum sativum L.Raccolta: A luglio, perché quando sono troppo maturi i frutti cadono spontaneamente.Proprietà: Eccitante, stimolante, digestivo, aromatizzante, aperitivo, antisettic...
  • Coriandolo Il Coriandrum o Coriandolo è originario dell'area del Mediterraneo orientale; cresce in mezzo alla macchia mediterranea. Si tratta di pianta aromatica annuale, dal portamento esile ed eretto, di media...
  • coriandolo In provincia MB, dove acquistare mazzi di coriandolo fresco ???...
  • Semi di coriandolo Il coriandolo è una pianta che cresce spontaneamente in tutto il bacino del Mediterraneo e in Oriente. La sua presenza tra la vegetazione è rilevata dalla tipica infiorescenza a forma di ombrello che ...





Esposizione
Pianta che necessita di essere esposta ai raggi diretti del sole.

 
Sole pieno
Annaffiature
Evitare di annaffiare troppo spesso, generalmente le annaffiature possono essere anche sporadiche, ogni 10-15 giorni.


Tenere asciutto
concimazione
In questo periodo dell'anno si concimano soltanto le orticole che stanno ancora fruttificando; gli appezzamenti precedentemente occupati da orticole annuali si lavoreranno a fondo, prima dell'inverno, aggiungendo al terreno del concime organico ben maturo.


Esigenze della piante a settembre in un clima alpino.

COMMENTI SULL' ARTICOLO