Buon Enrico - Chenopodium bonus henricus

Generalità

Nome: Chenopodium bonus - Henricus L.

Famiglia: Chenopodiacee

Nomi comuni: erba sana, orapa, spinacio selvatico, tutta buona, caltri, colubrina, chigni, colubrina.

Habitat: Raramente si trova nelle zone pianeggianti; cresce invece, spontaneamente ad altitudini superiori ai 250 metri (predilige le Alpi e gli Appennini).

Parti usate: Foglie e fiori.

Buon Enrico

Riconoscere e cucinare le buone erbe. Alliaria. Asparago selvatico. Balsamita. Caccialepre. Crispigni. Favagello. Galinsoga. Lampascioni. Luppolo. Mastrici...: 2

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,42€
(Risparmi 1,48€)


Buon Enrico - Chenopodium bonus henricus: Coltivazione

Raccolta: Le foglie e i fiori si raccolgono solo durante il periodo estivo.

Conservazione: Al fine di mantenere intatte le sue numerose proprietà è sconsigliabile l'essiccazione di questa erba, è preferibile utilizzarla appena raccolta.

Proprietà: Depurative, emollienti, antianemiche e lassative.

Uso: infusi o impacchi con le foglie fresche come calmanti nel caso di ascessi.

Note: Se ne sconsiglia l'uso a chi soffre di artrite, di reumatismi, di gotta o nei casi di insufficienza renale.

  • Buon Enrico Il nome botanico di quello che in gergo viene chiamato il Buon Enrico è Chenopodium Bonus-Henricus. E’ una pianta erbacea a volte strisciante che riesce a ramificarsi in maniera esemplare anche se rag...
  • Da millenni l'uomo ha trovato nelle piante preziosi alleati per l'igiene e la salute del suo corpo, ed anche dello spirito; già nei secoli passati i primi medici utilizzavano fiori, radici, foglie e c...
  • liquirizia Nome: Glycyrrhiza glabra L. Raccolta: Tra settembre e novembre. Proprietà: Rinfrescante, bechico, lassativo, espettorante, diuretico, antinfiammatorie. Famiglia: Papilionacee. Nomi comuni: Mau...
  • eryngium alpinum Nome: Eryngium campestre L.Raccolta: Le foglie in estate, le radici dall'autunno fino alla raccolta delle foglie.Proprietà: Sudorifero,diuretico, lassativo, aperitivo.Famiglia: Ombrellif...

Atlante illustrato delle piante medicinali e curative

Prezzo: in offerta su Amazon a: 15,3€
(Risparmi 2,7€)





Esposizione
Posizionare questa pianta in luogo semiombreggiato, illuminato direttamente dai raggi solari per poche ore al giorno.

 
Posizione mezz'ombra
Annaffiature
Annaffiare saltuariamente, lasciando asciugare il terreno per alcuni giorni prima di annaffiare nuovamente; è meglio lasciare il terreno asciutto più a lungo piuttosto che bagnare eccessivamente.


Tenere asciutto
concimazione
In questo periodo dell'anno la concimazione ha lo scopo di preparare le piante alla stagione fredda; in genere si interviene una sola volta, utilizzando un concime a lenta cessione specifico per piante verdi, non troppo ricco in azoto.


Esigenze della piante a novembre in un clima mediterraneo.

COMMENTI SULL' ARTICOLO