Giunco fiorito - Butomus umbellatus

Generalità

Il Butomus umbellatus è una pianta acquatica perenne rizomatosa, originaria dell'Europa e dell'Asia, ormai diffusa anche nel continente americano. Questa pianta, conosciuta anche come giunco fiorito, risulta essere a crescita abbastanza lenta e presenta lunghe foglie verde scuro, appuntite e nastriformi. Il Butomus umbellatus produce, in estate, un'infiorescenza ad ombrello, che sboccia all'ascella di due brattee ovali, al temine di un lungo gambo. I fiori di questo genere di piante sono piccoli e di colore rosa. Solitamente questa pianta si mantiene di dimensioni inferiori al 1350-170 cm. A fine estate produce piccole capsule contenenti decine di semi.
Giungo fiorito


Esposizione

Giunco fiorito Per ottenere i migliori risultati da questa specie, è bene sapere che il giunco fiorito gradisce posizioni soleggiate, ma si adatta anche all'ombra parziale; non teme il freddo, neanche negli inverni più rigidi, solitamente invece teme il caldo torrido dell'estate, quindi nei luoghi caratterizzati da estate molto calda è necessario piantarlo a mezz'ombra, per evitare che il sole diretto e le temperature elevate possano rovinare completamente la pianta.

  • salicaria La Lythrum salicaria, o salcerella, è una pianta erbacea perenne originaria dell'Europa e dell'Asia. Produce folti ciuffi, alti 100-150 cm, costituiti da sottili fusti eretti, semilegnosi alla base, a...
  • fiori di Trifoglio fibrino La Menyanthes trifoliata, conosciuta anche come trifoglio fibrino o trifoglione d'acqua, è una pianta acquatica perenne originaria del nord America. E' costituita da sottili fusti prostrati ricoperti ...
  • Morso di rana L'Hydrocharis morsus - ranae, comunemente conosciuta come morso di rana, è una pianta acquatica perenne, originaria dell'Europa centro-meridionale e dell'Asia. E' costituita da una piccola rosetta di ...
  • Sagittaria gigante La sagittaria latifolia o gigante è una pianta acquatica perenne originaria del nord America. Questa varietà di pianta acquatica produce tuberi bianchi o bluastri, delle dimensioni di un uovo, commest...


Terreno

fiori giunco fiorito Questa pianta, essendo una varietà acquatica, va interrata sul bordo di laghetti o piccole piscine, eventualmente può essere messa a dimora anche in una zona completamente sommersa, purché l'acqua non superi i 15-20 centimetri di profondità; gradisce particolarmente le acqua calme e tranquille, nei luoghi caratterizzati da forti correnti parte delle foglie tendono a rimanere immerse nell'acqua.

Per il Butomus umbellatus si consiglia di scegliere un terreno molto ricco di humus, in quanto mal si adatta ai terreni poveri in materia organica.

Nel periodo primaverile è possibile intervenire con un concime apposito per piante acquatiche fiorite, in modo tale da fornire alla pianta tutto il nutrimento necessario per una migliore crescita.


Moltiplicazione

Per ottenere nuove piante di giunco fiorito, nel periodo primaverile, si possono dividere i cespi, mantenendo, per ogni porzione praticata, alcune radici, così che sia possibile garantire un rapido attecchimento.

Le nuove piante ottenute dalla divisione dei cespi vanno subito messe a dimora nel luogo scelto per la loro coltivazione. Solitamente la pianta produce ogni anno alcuni bulbilli che si possono dividere dalla pianta madre e interrare per formare nuove piante.

In tarda estate il Butomus umbellatus si può anche seminare in un miscuglio di torba e sabbia in parti uguali, il contenitore con terriccio e semi va tenuto in luogo luminoso e protetto fino alla primavera successiva, quando le nuove piantine si potranno mettere a dimora.


Giunco fiorito - Butomus umbellatus: Parassiti e malattie

giunco fiorito Talvolta questo genere di pianta può essere attaccata dagli afidi neri che rovinano fiori e foglie. Per rimediare, in caso, si noti la presenza di parassiti è possibile intervenire sia con prodotti chimici insetticidi che composti naturali, che possono essere, ad esempio, a base di aglio o ortica. Per preparare questi composti basta far bollire l'aglio o l'ortica all'interno dell'acqua che poi andrà filtrata e poi vaporizzata. A volte, anche un semplice lavaggio con acqua corrente può far in modo che gli afidi vengano eliminati.

Nella stagione primaverile è possibile praticare dei trattamenti preventivi con prodotti ad ampio spettro, che consentono una maggiore protezione.





Esposizione
Pianta che necessita di essere esposta ai raggi diretti del sole.

 
Sole pieno
Annaffiature
Le annaffiature in questo periodo dell'anno devono essere molto frequenti, anche ogni 2-3 giorni, in modo da mantenere il terreno sempre leggermente umido.


Tenere bagnato
concimazione
Si consiglia l'utilizzo mensile di un concime apposito per piante fiorite, ricco in potassio e fosforo; in autunno le piante devono rinforzare i fusti e l'apparato radicale; i fertilizzanti autunnali sono abbastanza poveri in azoto, per evitare che lo sviluppo tardivo di nuova vegetazione renda la pianta troppo sensibile al freddo.


Esigenze della piante a settembre in un clima mediterraneo.

COMMENTI SULL' ARTICOLO