Millefoglio d'acqua - Myriophyllum verticillatum

Generalità

Il millefoglio d'acqua è una pianta acquatica perenne rizomatosa originaria dell'Europa e dell'Asia. Le sue vigorose radici sono carnose e si sviluppano nel suolo, allargandosi a costituire densi gruppi. Da esse si alzano fino alla superficie dell'acqua sottili fusti, rossastri o bianco-rosati, quando emergono divengono molto ramificati e si coprono di numerose foglioline di colore verde brillante, profondamente divise, che spuntano direttamente dai fusti, riunite in mazzetti dall'aspetto piumoso e rimangono galleggianti nell'acqua.

In estate, da giugno a settembre a seconda delle zone di provenienza, il millefoglio d'acqua produce pannocchie erette di fiorellini rossi, rosa o bianchi; in autunno i fiori lasciano posto ai frutti, piccole capsule semilegnose che si spaccano a maturazione liberando i semi.

I fiori di questa pianta sono piccoli e non particolarmente belli dal punto di vista ornamentale. L'aspetto più apprezzato di questa pianta sono sicuramente il suo fusto e le sue foglie molto particolare, disposte in verticilli.

Millefoglie


Esposizione

Millefoglie Questa pianta cresce senza problemi sia al sole che all'ombra, non teme il freddo e nei luoghi a clima mite può divenire infestante se liberata nei corsi d'acqua. I myriophyllum hanno fusti che raggiungono anche parecchi metri di lunghezza , quindi si sviluppano anche in bacini molto profondi, anche se preferiscono laghi o paludi poco profonde o le rive di corsi d'acqua a corrente lenta. Non teme il freddo e sopravvive anche in bacini che gelano completamente. Le radici non hanno particolari esigenze di terreno, crescendo sia in substrati acidi sia in substrati alcalini. In Italia questa specie si diffonde in maniera abbondante e naturale in moltissime zone del nostro territorio.

In Italia il Millefoglio d'acqua si trova da 0 a 1500 m s.l.m. ed è presente praticamente in tutte le regioni.

  • salicaria La Lythrum salicaria, o salcerella, è una pianta erbacea perenne originaria dell'Europa e dell'Asia. Produce folti ciuffi, alti 100-150 cm, costituiti da sottili fusti eretti, semilegnosi alla base, a...
  • fiori di Trifoglio fibrino La Menyanthes trifoliata, conosciuta anche come trifoglio fibrino o trifoglione d'acqua, è una pianta acquatica perenne originaria del nord America. E' costituita da sottili fusti prostrati ricoperti ...
  • Morso di rana L'Hydrocharis morsus - ranae, comunemente conosciuta come morso di rana, è una pianta acquatica perenne, originaria dell'Europa centro-meridionale e dell'Asia. E' costituita da una piccola rosetta di ...
  • Sagittaria gigante La sagittaria latifolia o gigante è una pianta acquatica perenne originaria del nord America. Questa varietà di pianta acquatica produce tuberi bianchi o bluastri, delle dimensioni di un uovo, commest...


Moltiplicazione

I semi prodotti dai myriophyllum sono fertili e si possono utilizzare per la propagazione della pianta; vanno seminati in contenitori colmi di un miscuglio di sabbia e torba in parti uguali, che va mantenuto sommerso e in luogo protetto fino a completa germinazione delle piantine; le nuove piante vanno coltivate in contenitore per almeno due anni prima di poter essere messe a dimora.

Più spesso si pratica la divisione dei cespi di rizomi, avendo cura di mantenere delle radici vigorose in ogni porzione praticata, quindi si pongono subito i rizomi a dimora. Questa pianta radica molto facilmente, quindi è pratica comune interrare pezzetti di fusto per ottenere nuove piante.


Parassiti e malattie

Per quanto riguarda i parassiti e le mallattie che colpiscono il Myriophyllum verticillatum, questa pianta è molto rustica e difficilmente viene colpita da malattie; talvolta può capitare che gli afidi rovinino i germogli e i fiori.


Millefoglio d'acqua: Terreno

Le piante di Myriophyllum verticillatum si sviluppano bene su terreni di tutti i tipi in quanto non sono molto esigenti in termini di terreno. Si adattano quindi sia a substrati acidi che calcarei a patto che l'umidità sia una costante. Non necessita di concimazioni in ambienti naturali mentre in laghetti o ambienti artificiali può essere utile una concimazione liquida disciolta nell'acqua.


Guarda il Video



Esposizione
Pianta che necessita di essere esposta ai raggi diretti del sole.

 
Sole pieno
Annaffiature
Le annaffiature devono essere abbastanza frequenti e regolari, ma senza eccedere: ricordiamo di bagnare il terreno in profondità e di lasciarlo asciugare prima di fornire altre annaffiature.


Tenere bagnato
concimazione
In questo periodo dell'anno la concimazione ha lo scopo di preparare le piante alla stagione fredda; in genere si interviene una sola volta, utilizzando un concime a lenta cessione specifico per piante verdi, non troppo ricco in azoto.


Esigenze della piante a settembre in un clima alpino.

COMMENTI SULL' ARTICOLO