cura pomodori

Domanda : cura pomodori

Da un po di tempo ho scoperto una grande passione per l'agricoltura e sto cominciando a imparare un po da solo oppure chiedendo informazioni a chi ne capisce di più. Volevo dire che ho piantato diverse piantine di pomodori e ancora sono giovani... mi hanno consigliato di cominciare a mettere un po di zolfo... ma effettivamente e a cosa serve? per una buona e rigorosa crescita delle piante (che per il momento non danno problemi) dovrei usare qualcosa in particolare? grazie mille in anticipo

pomodori nell'orto

Kingfisher Premium Pro oro Deluxe con impugnatura morbida mano forchetta e regalo

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,89€


Risposta : cura pomodori

Gentile Mario,

negli orti italiani il pomodoro è una tra le verdure più coltivate, perché non necessita di tantissime cure, tende a non ammalarsi troppo e in genere i pomodori raccolti nell’orto hanno un sapore ed un profumo unici, che difficilmente si trovano nei pomodori del mercato.

Lo zolfo è un fungicida, che in genere si utilizza nell’orto prima che le piante fioriscano, e subito dopo l’allegagione dei frutti, quindi quando non ci sono più fiori (o ce ne sono pochi), si tratta d un prodotto utilizzato per lo più come prevenzione, contro le più comuni malattie fungine, quali ruggine ed oidio, che potrebbero anche non colpire i tuoi pomodori; decidi tu se ritieni opportuno praticare dei trattamenti preventivi.

I pomodori si coltivano facilmente, si pongono a dimora provvisti di un tutore, perché producono alte piantine rampicanti, in una posizione ben soleggiata, in una aiola lavorata a fondo, ed arricchita di concime granulare o di stallatico. Le annaffiature sono saltuarie, ma abbondanti; ogni volta che il terreno appare asciutto, si annaffia abbondantemente, in modo da bagnarlo in profondità; evita le annaffiature frequenti e di lieve entità, perché favoriscono lo svilupparsi di apparato radicale molto superficiale, e molto sensibile al clima ed all’umidità; evita anche di annaffiare con eccessivo intervallo tra due forniture di acqua, o i tuoi pomodori, prima o poi, presenteranno delle spaccature, o tenderanno ad annerirsi.

Periodicamente pratica lo sfemminellamento, ovvero rimuovi i germogli che si sviluppano all’ascella fogliare che renderebbero eccessivamente debole la pianta, senza produrre frutti.

Talvolta i pomodori necessitano di fertilizzante ricco in calcio, in terreni che ne sono privi.


  • pomodori tondi Il pomodoro, il cui nome scientifico è Lycopersicon esculentum, fa parte della famiglia delle Solanaceae ed è originario del continente americano, in particolare della zona centromeridionale: Perù, Co...
  • pomodoro Nome: lycopersicon esculentumRaccolta: I frutti una volta maturi in estati e le foglie tra marzo e maggio.Proprietà: Antiartritico, calmante e rinfrescante.Famiglia: Solanacee.Nomi comuni: Pum...
  • pomodori da un paio di anni sul fusto circa (venti cm. Fuori dal terreno)dei pomodori coltivati all’aperto si secca,diventa scuro e poi muore tutta la pianta mi sa dire che cose...
  • pomodoro Buongiorno, ho sei piante di pomodoro in vaso e purtroppo sono quasi ricoperte di (mi sembra) piccoli moscerini neri gradirei sapere cosa fare grazie....

Guanti da giardinaggio

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10€



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO