Lavori del mese appartamento febbraio

Lavori del mese appartamento febbraio

Nel mese di febbraio, già da alcune settimane possiamo osservare l'allungarsi delle giornate, che porta un risveglio generale delle nostre piante appartamento. Se non abbiamo proceduto in autunno, in questo mese, è il momento di effettuare alcuni lavori, come potare gli esemplari che necessitano di essere ridimensionati o che hanno forme poco equilibrate; è consigliabile anche procedere ad una pulitura generale delle chiome, asportando le parti rovinate, secche o con poche foglie, in modo da favorire lo sviluppo di molti nuovi germogli.

Con l'approssimarsi della bella stagione, nel mese di febbraio possiamo effettuare alcuni lavori, come ricominciare gradatamente ad annaffiare le piante appartamento in riposo vegetativo invernale, riprendendo anche con le somministrazioni di concime; ricordiamoci di utilizzare concimi specifici per ogni essenza, soprattutto per quanto riguarda le piante da appartamento: gli esemplari in vaso possono allargare le loro radici in una piccola porzione di terra, in uno spazio ristretto, e "condizionato" dalle nostre azioni, carenze o eccessi di alcuni sali minerali possono causare danni anche gravi alle nostre piante.

Febbraio è anche il momento degli ultimi rinvasi, da farsi prima che le piante abbiano mostrato una completa ripresa vegetativa.

orchidea pescatorea coronaria


In terrazzo

primule obconica Se le giornate sono almeno moderatamente calde possiamo anche cominciare a pensare alla decorazione dei terrazzi; soprattutto nelle regioni meridionali, le temperature miti ci possono permettere di preparare le fioriere da esterno; oltre alle piante che non soffrono per il freddo, come ad esempio le viole del pensiero e l'erica, possiamo porre sul balcone anche le primule, presenti in colori svariati: pensiamo magari anche a delle primule botaniche, come la P. obconica, con le sue particolari infiorescenze. Se conserviamo vasi e fioriere dello scorso anno approfittiamo di queste settimane per pulirli e disinfettarli, prima di poterli utilizzare. Se il clima è sfavorevole possiamo anche pensare di preparare un piccolo progetto per il terrazzo, con l'ausilio di carta, matita e magari di qualche volume sul giardinaggio in vaso; anche sul nostro sito potrete trovare informazioni dettagliate e immagini di molte piante adatte a terrazze e balconi.

  • schefflera Le schefflere sono grandi arbusti o piccoli alberi di origine tropicale, appartenenti alla famiglia delle araliacee, molto utilizzati in Italia come piante da appartamento, a causa del loro fogliame m...
  • Cornycarpus laevigata Il Corynocarpus laevigata o corinocarpo è una pianta sempreverde originaria della Nuova Zelanda; in natura è un piccolo albero, che raggiunge i 7-8 metri di altezza, in contenitore si mantiene al di s...
  • ficus Il ficus ginseng è una varietà di ficus microcarpa, dalle dimensioni abbastanza contenute. La specie f. microcarpa è un albero, che raggiunge i 20-25 m di altezza, originario dell'Asia e dell'Australi...
  • orchidee Le orchidee sono piante affascinanti per la loro provenienza e per le bellissime infiorescenze. Fino a qualche decennio fa la loro coltivazione era riservata ad una élite: era infatti quasi sempre ne...


Serre e ricoveri invernali

geranio concolor lace Dove il tempo è clemente possiamo valutare l'eventualità di aprire periodicamente serre e ripari invernali, in modo da arieggiarli, e per evitare di raggiungere al loro interno temperature eccessivamente elevate; anche nelle zone d'Italia con clima molto rigido il perdurare di giornate soleggiate e tiepide può causare l'elevarsi delle temperature nelle serre, che possono raggiungere anche i 40°C, nuocendo alle piante: ricordiamoci di controllare i ricoveri invernali, ed in caso arieggiamo per brevi periodi, avendo cura di farlo quando non sono presenti giornate particolarmente fredde e ventose, in quando potrebbero crearsi delle correnti di aria fredda che potrebbero danneggiare alcuni tipi di pianta.


Semine

seminare piante Se vogliamo prepararci da soli le piante per il giardino è bene cominciare già in febbraio, armandosi di una buona torba mescolata a sabbia, da porre in semenzai, da tenere in luoghi con temperature sempre superiori ai 10-15°C; prima di seminare ricordiamoci di controllare le caratteristiche di ogni singola specie: non tutti i semi germinano a bassa temperatura, per alcuni dovremo attendere marzo-aprile. E' importante, per la semina, predisporre un buon substrato e, una volta effettuata, conservare il semenzaio in un luogo protetto e riparato, così da permettere la crescita dei germogli. Fondamentale anche evitare correnti di aria fredda.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO