Ruellia makoyana

Generalità

Al genere ruellia appartengono circa una decina di specie di piante erbacee sempreverdi, in genere piccoli arbusti, originari dell'America centro meridionale. R. makoyana è un rampicante, di facile coltivazione in vaso. Ha fusti sottili, di colore verde, che portano lunghe foglie alterne, ovali, di colore verde scuro; le foglie di ruellia makoyana sono vellutate, opache, e presentano nervature di colore chiaro, molto evidenti. Durante i mesi autunnali ed invernali produce numerosi fiori tubolari, con corolla divisa in cinque lobi, di colore viola acceso; in genere le ruellia makoyana non si sviluppano molto rapidamente se coltivate in vaso, in ogni caso è consigliabile accorciare i rami più lunghi in primavera, cimandoli anche durante i mesi successivi, per mantenere un arbusto compatto e moto ramificato. La crescita allungata di questo rampicante lo rende molto adatto alla coltivazione in panieri appesi.
Ruellia makoyana


Esposizione

fiori ruellia Queste piante temono il freddo, non sopportano temperature inferiori ai 5-6°C, quindi si coltivano come piante da appartamento. Nelle regioni con inverni molto miti è anche possibile utilizzarle come piante da giardino, avendo cura di posizionarle in luogo riparato dal freddo e dal vento. Preferiscono luoghi luminosi, evitando i raggi diretti del sole soprattutto nel corso delle giornate più calde, in quanto potrebbero essere facilmente rovinate.

  • Cordyline australis Al genere Cordyline australis o Cordilinea appartengono circa venti specie di arbusti o piccoli alberi sempreverdi, diffusi in Asia, in Australia ed in Sud America, oltre a numerose cultivar. Queste p...
  • piante Areca L'Areca è una palma originaria delle Filippine e della Malesia, coltivata in gran parte delle zone caldo-umide dell'Asia e dell'Africa, che in vaso raggiunge raramente i due metri. Ha tronco rigato e ...
  • Datura fiore E' un genere che comprende circa una decina di specie di piante erbacee, perenni, originarie dell'America centro settentrionale e probabilmente dell'Asia; un tempo il genere contava molte più specie, ...
  • Dizygotheca elegantissima La Dizygotheca elegantissima, spesso chiamata anche schefflera elegantissima o aralia elegantissima, è in natura un grosso arbusto, o piccolo albero, sempreverde, originario dell'Australia e delle iso...


Annaffiature

pianta ruellia Per avere il migliore sviluppo di questo tipo di pianta, è consigliabile annaffiare con regolarità, attendendo sempre che il terreno asciughi perfettamente tra un'annaffiatura e l'altra; evitare gli eccessi e l'acqua stagnante, ed anche periodi prolungati di siccità, che possono provocare l'arrotolamento delle foglie. E' comunque bene verificare che il terreno consenta il corretto drenaggio perchè queste piante soffrono particolarmente l'eccesso di acqua.

Nel periodo invernale la quantità d'acqua va ridotta notevolmente.

Ogni 20-25 giorni fornire del concime per piante da fiore.


Terreno

ruellia foglie Questa pianta si coltiva in terreno ricco, sciolto, molto ben drenato; si può utilizzare del terriccio per piante verdi, mescolato a poca pietra pomice, per garantire un buon drenaggio.v E' anche possibile utilizzare della sabbia, perfetta per aumentare il potere drenante del substrato.

Le piante di questo genere si rinvasano generalmente ogni 2 o 3 anni.


Moltiplicazione

La moltiplicazione di queste piante avviene per seme, in primavera, volendo anche direttamente a dimora. In primavera è anche possibile praticare talee, utilizzando gli apici dei fusti. Queste vanno sistemate in contenitori con sabbia e torba, posti in un luogo riparato con temperatura costante. Una volta che si presentano i primi germogli e che le nuove piantine hanno assunto forza, queste possono essere trapiantate.


Ruellia makoyana: Parassiti e malattie

fiori ruellia makoyana Le ruellia temono particolarmente l' attacco dei parassiti animali, quali afidi, acari ed aleurodidi. Per contrastare il problema dei pidocchi è possibile fare ricorso a prodotti insetticidi che agiscano a livello sistemico e anche per gli aleurodidi è bene ricorrere ad appositi prodotti antiparassitari, oppure, nel caso ci sia la presenza di ragnetti rossi, è possibile praticare delle nebulizzazioni di acqua sulle foglie per allontanare i parassiti.





Esposizione
Posizionare questa pianta in luogo semiombreggiato, dove possa ricevere alcune ore di luce solare diretta.

 
Posizione mezz'ombra
Annaffiature
Consigliamo di annaffiare la pianta solo se il terreno è completamente asciutto, evitando gli eccessi.


Tenere Umido
concimazione
Si consiglia l'utilizzo mensile di un concime apposito per piante fiorite, ricco in potassio e fosforo; in autunno le piante devono rinforzare i fusti e l'apparato radicale; i fertilizzanti autunnali sono abbastanza poveri in azoto, per evitare che lo sviluppo tardivo di nuova vegetazione renda la pianta troppo sensibile al freddo.


Esigenze della piante a settembre in un clima alpino.

COMMENTI SULL' ARTICOLO