Cartamo - Carthamus tinctorius

Generalità

Nome: Carthamus tinctorius L.

Raccolta: I fiori all'inizio dell'estate, i semi alla fine.

Proprietà: Purgative.

Famiglia: Composite.

Nomi comuni: Urfaru, zafferano matto, zafferano bastardo, zafferanone.

cartamo


Cartamo - Carthamus tinctorius: Proprietà

Habitat: Pianticella originaria dell'Oriente, cresce in Italia Settentrionale.

Parti usate: Semi e fiori.

Conservazione: I fiori devono essere essiccati in luoghi secchi e asciutti e quindi conservati al riparo dalla luce.

Uso: Infusi.

Note: E' utilizzato come succedaneo dello zafferano, di cui ha lo stesso colore ma non lo stesso aroma.

  • cartamo Dal cartamo viene estratta la cartamina che una sorta di colorante per cibi simile allo zafferano. Cresce annualmente, ha radici ben radicate e molto ,profonde e ha i fiori che nascono a “capolino”. L...
  • tradescantia andersoniana Fanno parte di questo genere circa sessanta specie di piante erbacee perenni, originarie dell'America centrale e meridionale; in genere hanno portamento prostrato o ricadente e si coltivano come piant...
  • Erba coltella L'erba coltella o Stratiotes aloides è una pianta acquatica perenne originaria dell'America centrale e meridionale. Questa pianta crescendo costituisce ampi cespi di foglie, con piccioli lunghi fino a...
  • taglio erba Quando l’erba del vostro giardino avrà raggiunto i 7-8 cm si procederà al primo taglio. Data la delicatezza delle giovani piante è consigliabile l’utilizzo di macchine a taglio elicoidale, oppure util...





Esposizione
Pianta che necessita di essere esposta ai raggi diretti del sole.

 
Sole pieno
Annaffiature
Annaffiare saltuariamente, lasciando asciugare il terreno per alcuni giorni prima di annaffiare nuovamente; è meglio lasciare il terreno asciutto più a lungo piuttosto che bagnare eccessivamente.


Tenere asciutto
concimazione
Si consiglia l'utilizzo mensile di un concime apposito per piante fiorite, ricco in potassio e fosforo; in autunno le piante devono rinforzare i fusti e l'apparato radicale; i fertilizzanti autunnali sono abbastanza poveri in azoto, per evitare che lo sviluppo tardivo di nuova vegetazione renda la pianta troppo sensibile al freddo.


Esigenze della piante a settembre in un clima mediterraneo.

COMMENTI SULL' ARTICOLO