Rafano - Nasturtium armoracia

Generalità

Nome: Nasturtium armoracia Fries.

Famiglia: Crucifere.

Nomi comuni: Ravanasso, erba da scorbuto, barbaforte, ravanet, erba forte.

Habitat: Non cresce spontaneamente in Italia.

Parti usate: Le radici.

rafano

Atlante illustrato delle piante medicinali e curative

Prezzo: in offerta su Amazon a: 15,3€
(Risparmi 2,7€)


Rafano - Nasturtium armoracia: Proprietà

Raccolta: Nei mesi più caldi.

Conservazione: Le radici o si conservano in vasi di vetro dopo essere state essiccate al sole, o si conservano fresche sotto il terreno ricoperte da foglie secche.

Proprietà : Diuretico, stimolante, bechico, anticattarrale e digestivo.

Uso: Uso interno: decotti e tinture; uso esterno: tinture contro i dolori reumatici.

Note: L'utilizzo di questa pianta è vietato a chi accusa disturbi allo stomaco, all'intestino , alle persone nervose in generale e durante la gravidanza.


  • rafani Il ramolaccio, detto anche radice d’inverno, è un ortaggio a radice poco comune nel nostro paese. In linea generale è molto simile al più diffuso ravanello, ma acquisisce un nome diverso per sottoline...
  • tradescantia andersoniana Fanno parte di questo genere circa sessanta specie di piante erbacee perenni, originarie dell'America centrale e meridionale; in genere hanno portamento prostrato o ricadente e si coltivano come piant...
  • Erba coltella L'erba coltella o Stratiotes aloides è una pianta acquatica perenne originaria dell'America centrale e meridionale. Questa pianta crescendo costituisce ampi cespi di foglie, con piccioli lunghi fino a...
  • taglio erba Quando l’erba del vostro giardino avrà raggiunto i 7-8 cm si procederà al primo taglio. Data la delicatezza delle giovani piante è consigliabile l’utilizzo di macchine a taglio elicoidale, oppure util...

Ritorno alla natura. Balsamita. La forza degli antiossidanti fra tradizione ed era moderna

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12€





Esposizione
Pianta che necessita di essere esposta ai raggi diretti del sole.

 
Sole pieno
Annaffiature
Annaffiare saltuariamente, lasciando asciugare il terreno per alcuni giorni prima di annaffiare nuovamente; è meglio lasciare il terreno asciutto più a lungo piuttosto che bagnare eccessivamente.


Tenere asciutto
concimazione
In questo periodo dell'anno si concimano soltanto le orticole che stanno ancora fruttificando; gli appezzamenti precedentemente occupati da orticole annuali si lavoreranno a fondo, prima dell'inverno, aggiungendo al terreno del concime organico ben maturo.


Esigenze della piante a novembre in un clima mediterraneo.

COMMENTI SULL' ARTICOLO