Torenia fournieri

Generalità

questo genere comprende circa quaranta specie di piante erbacee annuali e perenni originarie dell'Asia e dell'Africa; Torenia fournieri, la più coltivata, é una specie annuale. Ha fusti carnosi, prostrati, molto ramificati, ricoperti da piccole foglie ovali, di colore verde brillante, con margine dentellato; in primavera e in estate, fino ai primi freddi autunnali, produce moltissimi fiorellini a trombetta di colore bianco, viola, rosa, giallo o porpora a seconda della specie, solitamente con gola gialla, bianco o marrone, comunque in colore contrastante; le cultivar sono moltissime, quindi possiamo trovare torenie di bicolori o di particolari tonalità di giallo, rosa o blu. E' la pianta ideale per vasi o contenitori appesi, poiché i fusti tendono a ricadere, costituendo una vera e propria cascata di fiori; si può utilizzare anche in giardino per aiuole molto decorative, come tappezzante; ricordiamo che i piccoli cespugli tondeggianti tendono ad allargarsi molto durante la stagione vegetativa, è quindi bene porle a dimora ben distanziate.
Torenia


Esposizione

Torenia Per quel che riguarda la migliore esposizione è bene sapere che le piante di Torenia fournieri necessitano di posizioni molto luminose, al sole pieno o a mezz'ombra; nei periodi più caldi dell'estate è bene ombreggiarla, e la fioritura è continua anche per gli esemplari che non ricevono molto sole diretto. E' bene pensare a una posizione che, nelle calde giornate estive, consenta alla pianta di essere al riparo dai raggi solari diretti più caldi.

Teme il freddo, infatti viene coltivata come specie annuale dato che non resiste alle temperature rigide invernali e le piccole piante nate all'inizio della primavera vanno protette fino all'arrivo della giornate calde.

  • Digitale Il genere digitalis è costituito da circa venti specie, e da numerosi ibridi, di piante biennali originarie dell'Europa, ormai diffuse in America, Africa e Asia. Nel primo anno di vita la pianta di di...
  • Calceolaria La calceolaria è un genere che conta alcune specie di piante perenni, sempreverdi , originarie dell'America settentrionale e centrale; temono il freddo, quindi in genere vengono coltivate come piante ...
  • piante annuali e biennali Le piante annuali hanno una durata di vita limitata e ridotta, ma hanno anche un grande fascino. Insieme a queste contiamo anche quelle biennali, che in genere si scelgono per essere coltivate in vaso...
  • Bordure con piante annuali La bordura è costituita da un gruppo di piante che seguono un margine e segnano così un confine. Potremmo dire quindi che mentre l’aiuola ha una funzione meramente decorativa, la bordura funge in qual...


Annaffiature

torenia Per il corretto sviluppo e la migliore fioritura della Torenia fournieri è consigliabile annaffiare regolarmente, lasciando asciugare leggermente il terreno tra un'annaffiatura e l'altra e controllando che non si verifichi la formazione di pericolosi ristagni d'acqua. Dall'inizio della fioritura fornire del concime per piante da fiore sciolto nell'acqua delle annaffiature ogni 7-10 giorni.


Terreno

torenia La Torenia fournieri preferisce terreni sciolti, ben drenati, ricchi di materia organica; per il migliore substrato utilizzare del terriccio bilanciato, mescolato a sabbia e stallatico, oppure aggiungere del concime a lenta cessione. Prima di porle a dimora in giardino lavorare bene la terra, in modo che le radici degli esemplari possano affondare in un subtrato soffice.

Il terreno deve consentire un corretto drenaggio, in modo da evitare la formazione di ristagni idrici poco salutari per questo genere di esemplari.


Moltiplicazione

La moltiplicazione della Torenia fournieri avviene per seme. I piccoli semi vanno seminati in semenzaio a marzo, e mantenuti in luogo luminoso e caldo; si consiglia di annaffiare i semenzai per immersione, per evitare che i semi, di dimensioni molto ridotte, vengano dispersi dall'acqua. Porre a dimora quando le temperature esterne sono più miti e non esiste più la possibilità di bruschi abbassamenti della temperatura, fattore che comprometterebbe irrimediabilmente queste piante.


Torenia fournieri: Parassiti e malattie

torenia fare attenzione agli afidi, che rovinano i giovani germogli e i boccioli; talvolta può venire colpita dall'oidio o dalla muffa grigia. E' bene prevedere dei trattamenti ad ampio spettro che forniscano la protezione adeguata per evitare che i parassiti possano rovinare gli esemplari. Per quel che riguarda la muffa grigia controllare che il terreno sia sufficientemente drenato e non trattenga troppa umidità, fattore che può provocare facilmente l'insorgenza di questa malattia.





Esposizione
Posizionare questa pianta in luogo semiombreggiato, dove possa ricevere alcune ore di luce solare diretta.

 
Posizione mezz'ombra
Annaffiature
Annaffiare ogni 15-20 giorni, quando il substrato risulta asciutto da alcuni giorni; è consigliabile evitare gli eccessi, evitando che le piante siano troppo esposte alle piogge in questo periodo dell'anno.


Tenere asciutto
concimazione
Si consiglia l'utilizzo mensile di un concime apposito per piante fiorite, ricco in potassio e fosforo; in autunno le piante devono rinforzare i fusti e l'apparato radicale; i fertilizzanti autunnali sono abbastanza poveri in azoto, per evitare che lo sviluppo tardivo di nuova vegetazione renda la pianta troppo sensibile al freddo.


Esigenze della piante a settembre in un clima continentale.

COMMENTI SULL' ARTICOLO