Potatura kiwi



In questa pagina parleremo di :vedi anche : potatura delle piante da frutto kiwi

Potatura kiwi

Il frutto conosciuto col nome di kiwi non è altro che una bacca. Deriva dalle liane rampicanti di una pianta molto resistente chiamata Actinidia deliciosa, che rientra nella famiglia delle Actinidiaceae.

Il kiwi: un frutto che riscuote crescente successo in Italia

Di questo frutto assai nutriente, che sta diffondendosi sempre più sulla tavola degli italiani ed è ormai facilmente reperibile nei supermercati a prezzi vantaggiosi, esistono due varietà e cioè il tipo gold e il tipo verde.

Il gold si può riconoscere facilmente, dato che presenta una forma più allungata, senza i classici pilucchi sopra la buccia del frutto medesimo.

Il kiwi verde ha invece la buccia di colore marroncino. La sua polpa è verde, mente quella della varietà gold è gialla.

Non tutti sanno che anche la buccia può essere mangiata. Non è assolutamente nociva, a patto che venga lavata con cura.

Le origini del kiwi - e quindi della pianta che lo produce - vanno ricercate nella zona sud della Cina. E proprio in questo Paese si hanno le prime notizie sulla sua coltivazione, che risalgono addirittura a 700 anni fa.

In Europa è giunto in tempi relativamente recenti e cioè verso la fine del 20° secolo, facendosi subito apprezzare per il sapore dolciastro e insolito, che ne ha fatto una prelibatezza che aggiunge qualcosa di esotico al pranzo o alla cena.

Il successo fatto registrare dal kiwi nel nostro Paese è stato davvero sorprendente, se si pensa che oggi l'Italia è diventato uno dei maggiori produttori di kiwi in ambito mondiale.

In particolare viene coltivato nelle seguenti regioni: Piemonte, Fiuli, Veneto, Lazio (specie nella provincia di Latina) e Campania.

Le regole da seguire per procedere a una corretta potatura della pianta di kiwi, indispensabile per la buona riuscita della coltivazione

potatura pianta di kiwi

Diciamo subito che la potatura della pianta di kiwi è molto simile a quella che si effettua sulle viti, sia per tecnica in senso stretto, sia per quanto riguarda il periodo più idoneo.

Bisogna tuttavia tenere ben presente il fatto che l'Actinidia può sopportare più rami ed anche più frutti rispetto a quanto accade per le viti e dunque è opportuno lasciare i suoi rami un po' più lunghi.

Il periodo giusto per attuare la potatura è quindi a inverno terminato, cioè a febbraio o addirittura a marzo e comunque quando non esiste più pericolo di gelate che possano recare nocumento alle piante stesse, compromettendone lo sviluppo.

Bisogna quindi potare i rami che hanno dato dei frutti durante la precedente stagione.

Questi rami devono essere potati alla base. Sugli altri bisogna lasciare solo 6-7 gemme.

Poi bisogna esaminare la base della pianta. Se si rileva la formazione dei caratteristici "succhioni", questi ultimi vanno eliminati.

Naturalmente bisogna procedere alla banalissima eliminazione di quei rami che si presentano troppo fitti o addirittura intrecciati, poiché limitano la necessaria penetrazione della luce, coi suoi benefici effetti.

Se su alcuni rami sono già presenti dei frutti, si devono accorciare quelli dove i frutti non sono ancora nati. La concimazione deve essere a base di stallatico, da somministrare una volta l'anno.

I vari tipi di Actinidia e qualche curiosità sul mondo dei kiwi. Le qualità di questo frutto

kiwi

La principale pianta che genera questo frutto è l'Actinidia deliciosa, ma va ricordato che esistono anche l'Actinidia kolomikta, l'Actinidia chinensis e l'Actinidia arguta, ognuna delle quali con peculiarità proprie.

La pianta del kiwi è molto diffusa in Paesi come l'Australia e la Nuova Zelanda. Ha la peculiarità di essere una pianta cosiddetta dioica, vale a dire che presenta fiori maschili e femminili su piante differenti. Quindi per ogni 4-5 piante con fiori femminili è necessaria la vicinanza di almeno una pianta con fiori maschili.

Generalmente il kiwi viene raccolto nel mese di settembre e nella prima metà di ottobre.

Per crescere bene ha necessità di ricevere sempre molta acqua.

Da notare che le piante di kiwi, che devono essere tenute in un luogo fresco e asciutto, dato che un caldo eccessivo le danneggia facilmente, non vanno mai lasciate in luoghi nei quali è presente l'etilene, poiché questo gas ha l'effetto di accelerarne in modo sensibile i processi di maturazione.

Per quanto riguarda le qualità di questo frutto, va detto che risulta molto ricco di vitamina C, vitamina E, potassio, magnesio, rame e ferro. Una vera e propria bomba di elementi nutritivi, al punto che ci sono medici che consigliano di mangiarne uno al giorno (una volta si diceva altrettanto per le mele, ma i tempi cambiano).

L'assunzione regolare di questo frutto limita il rischio di crampi e dunque il kiwi va benissimo nella dieta degli atleti.

L'alta quantità di potassio ha poi l'effetto di rendere la pelle più luminosa ed elastica e dovrebbe ridurre la presenza di rughe evidenti.

Questo frutto inoltre rafforza le gengive e di riflesso i denti ed è consigliabile per coloro i quali accusano problemi di digestione. Un vero e proprio toccasana o, se preferite, un elisir di lunga vita.

Da ultimo, una curiosità: in natura esistono anche varietà di kiwi con la buccia color mattone e la polpa rossa, ma non sono facili da reperire sul mercato.


Guarda il Video





  1. Commenti
  2. Invia ad amico

commenti

nome:

email:

commento :

Invia articolo ad un amico










Articoli Correlati



kiwi
Maschi e femmine Kiwi
Ho una pergola con dieci piante di kiwi, sette femmine e tre maschi. La proporzione è giusta? Li ho piantati da quattro anni e finora mi hanno fatto pochissimi frutti. È normale? Da cosa si riconos ...
Vai alla pagina Maschi e femmine Kiwi
kiwi
Coltivare Kiwi in Vaso
Salve, sarei interessato a coltivare sulla mia terrazza da 40mq (quindi una terrazza molto grande, che tra l'altro funge anche da tetto) dei kiwi e farli rampicare sul mio piccolo pergolato, ho letto ...
Vai alla pagina Coltivare Kiwi in Vaso
Kiwi
Potatura Kiwi corretta
Salve,la domanda che vi pongo, mi serve per saper dare un informazione più giusta a mio futuro suocero, bravissimo nei lavori nell'orto, ma che a mio parere fa qualche errore nel potare il kiwi.Io a c ...
Vai alla pagina Potatura Kiwi corretta
Kiwi
kiwi
ho piantato da poco delle piante di kiwi quanti anni ci vuole per fruttificare?grazie ...
Vai alla pagina kiwi
Giardinaggio su Facebook Giardinaggio su Yuotube Forum Giardinaggio Registrazione a Giardinaggio.itForum Giardinaggio


Pagine più visitate di questa settimana
ficoFico - Ficus carica Pianta di origini antichissime, proveniente dai pa continua...
fiore melogranoMelograno - Punica granatum Il melograno è una pianta antichissima che provien continua...
avocadoColtivazione avocado Guacamole, insalata, macedonia tropicale. L’avocad continua...
aranciaArancio L'arancio è un ibrido diffuso in tutto il mondo in continua...
prugnePrugna - Prunus domesica Le Prugne sono un frutto antico, presente allo sta continua...




Barbecue

Barbecue
Il barbecue è un accessorio per il giardino molto comune in America che ha preso con gli anni sempre...

... vai alla pagina Barbecue

Casette Giardino

Casette Giardino
Utilissime per chi deve gestire grandi superfici come per chi vuole mantenere l'ordine nel proprio g...

... vai alla pagina Casette Giardino




  • Gli appassionati di giardinaggio sanno che un buon giardino non si vede solo dai fiori e dalle piante. Resta aggiornato sull'arredamento per esterni con questa nostra rubrica.
  • Il mondo esotico delle piante grasse e delle piante carnivore si svela ai nostri lettori attraverso articoli interessanti, precisi e dettagliati.
  • Esistono piante dai poteri curativi, utilizzate anche in farmacia per le loro straordinarie proprietà. Scoprile e impara a coltivarle grazie a questa rubrica.
  • In appartamento troverai tante specie di piante d'appartamento con le relative schede di approfondimento per scegliere la pianta migliore per casa tua.