Orto decorativo

vedi anche: Orto

Un Orto decorativo

Nei paesi di lingua anglosassone l’orto viene chiamato giardino delle verdure; questo concetto permette di vedere l’orto non come un appezzamento dedicato solo alla produzione di ortaggi, ma anche come un vero e proprio giardino, dove anche l’occhio vuole la sua parte. Alcuni orti di antiche ville si ispirano più ai giardini dei semplici piuttosto che ai campi coltivati; nei quartieri residenziali contemporanei invece tendiamo a vedere gli orti come appezzamenti disordinati e poco piacevoli a vedersi, dove l’unico scopo delle piante è quello produttivo. Ma se possediamo solo un piccolo appezzamento, potremmo cercare di armonizzare le esigenze dell’orto con quelle del giardino, mescolando piante produttive e piante decorative, oppure sfruttando il lato gradevole delle piante da orto per renderle protagoniste anche in giardino. Semplicemente e banalmente, una siepe di pomodori rampicanti o di fagiolini a fiore rosso, può schermare il prato estivo da occhi indiscreti, fornendoci anche gli ingredienti per l’insalata; ma si può anche osare di più, ponendo a dimora un orto ricco e bello anche a vedersi, anche quando non è in produzione. Molte sono le piante da orto decorative, basti pensare alle melanzane, con i fiori lilla e le foglie con venature violacee, che ricordano la gynura, o ai finocchi, con le loro foglie piumose. Oltre a questo, possiamo rendere decorativo anche il modo in cui disporre gli appezzamenti, o mescolare piante produttive a piante esclusivamente decorative.
Orto decorativo

Orto da tavolo

Prezzo: in offerta su Amazon a: 29,9€


Le piante dell’orto più belle

Piante orto Le aiuole dell’orto sono già belle, se si pongono a dimora piante dal bel fogliame, che semplicemente disposte in forma geometrica, o comunque ordinata, danno un colpo d’occhio decisamente a effetto; come dicevamo prima, alcune piante hanno foglie dal colore particolare, come le melanzane, ma anche le zucchine o le altre cucurbitacee: foglie grandi, e molto appariscenti, che ricordano un po’ le grandi piante acquatiche da foglia. Ma praticamente tutte le verdure da foglia hanno una spetto piacevole, se poste a dimora con ordine e regolarmente; le insalate da cespo ad esempio: esistono lattughe di svariati colori, dal verde quasi giallo, fino al porpora intenso, e anche variegate o striate, come la cicoria di Lusia, con le foglie bianche, rosa e rosse. Verza e broccoli trovano ormai posto anche nelle aiuole, con le loro foglie colorate, proviamo a posizionare anche nell’orto verza di colori differenti, o cavoli cappucci a foglia liscia, intervallati da verza a foglie crespe, per un migliore effetto scenico. Le bietole, con le loro spesse coste quasi argentee, producono cespi eretti, simili a quelli di sedano e cardo; esistono anche bietole con coste colorate, gialle, rosse o porpora, molto decorative. Se non vogliamo giocare con i colori possiamo dedicarci alle textures, finocchi e asparagi sono sicuramente tra gli ortaggi che presentano un fogliame molto particolare, ma anche cipolle e agli, con i ciuffi di foglie carnose erette, a sezione cilindrica.

  • Caladium x hortolanum Il caladium è una pianta molto decorativa: è apprezzata in maniera particolare per le foglie variopinte, grandi e dalla forma particolare. Purtroppo, trattandosi di una pianta tropicale, non è semplic...
  • cicoria La cicoria è un’insalata molto interessante per il periodo in cui cresce, per la sua consistenza croccante e per il gusto amarognolo che aggiunge alle altre verdure. E’ ricca di virtù anche dal punto ...
  • Carote La carota è una pianta originaria delle regioni temperate dell'Europa, coltivata per le radici a fittone utilizzate a scopo alimentare sia crude sia cotte. Le varietà coltivate hanno radici carnose di...
  • fagioli borlotti Il fagiolo, come molto ortaggi appartenenti alla famiglia delle Fabaceae, è una coltivazione interessante sotto molti aspetti. Il prodotto è senza dubbio di notevole interesse, ma lo è anche la capaci...

Hozelock 2811 3920 - Vasca mini orto con riserva d'acqua, colore: Antracite

Prezzo: in offerta su Amazon a: 40,95€


Giochiamo con le forme

Forme Oltre a preparare appezzamenti vistosi e colorati, ponendo a dimora piante di differenti tipi e varietà, possiamo anche pensare di preparare appezzamenti dalle forme particolari; tipicamente un orto è costituito da appezzamenti quadrangolari, talvolta sopraelevati, suddivisi tra loro da camminamenti in terra battuta o seminati a erba. Un orto decorativo può venire ottenuto semplicemente preparando appezzamenti dalle forme particolari, ad esempio tonde o ovali, o a losanga. Oppure possiamo creare delle geometrie posizionando diverse verdure in filari contigui, in modo da esaltarne le diversità, di foglia, colore, tessitura, altezza; semplicemente disporre file alterne di lattughe a foglia differente crea un’area dell’orto più armonica e piacevole. Non è poi così difficile preparare delle aiuole originali, chiaro che la forma rettangolare è la più semplice e intuitiva possibile, ma come disponiamo le verdure lungo delle linee rette parallele, possiamo anche disporle lungo linee curve parallele, non ci modifica niente nel lavoro di impianto e neppure nel lavoro di cura dell’orto.


Le aromatiche

Le aromatiche Le aromatiche sono un tipico esempio di piante contemporaneamente utili e belle; spesso non ci si fa caso, perché servono in cucina, e quindi le si posiziona n un piccolo vaso da tenere a portata di mano; ma salvia, rosmarino, timo e maggiorana sono tra le piante più carine del giardino con fogliame colorato e una bella fioritura. In vivaio possiamo ormai trovare rosmarino ereto, prostrato, nano, a fiori bianchi, blu o rosa; e la salvia è disponibile con fogliame grigio, ma anche violaceo, verde acido o variegato. Anche le aromatiche annuali sono molto decorative, basti pensare al basilico, che è disponibile anche a fiori rossi, o con foglie viola acceso. Per quanto riguarda salvia e rosmarino, l’aroma delle varietà particolari è praticamente identico rispetto a quello delle piante più comuni; invece basilico e timo hanno aroma differente rispetto al colore delle foglie: il basilico violaceo ha spesso un aroma leggermente di anice, mentre il timo chiaro ha aroma limonato. Con le aromatiche si preparano aiuole nell’orto, ma anche nel giardino, soprattutto quando il ostro pezzetto di terra è molto piccolo, che possono rimanere belle e decorative per tutto l’arco dell’anno, senza necessitare di grandi cure.


Altre piante nell’orto

In molte zone d’Italia tradizionalmente si posizionano delle piante di rose all’inizio dei filari, nei vigneti; questa pratica è nata dalla necessità di utilizzare le rose come campanello di allarme per l’arrivo di parassiti e malattie; le rose infatti sono più facilmente colpite da a fidi e mal bianco rispetto alle viti, quindi, quando le rose si ammalano, si ha ancora il tempo di fare un trattamento preventivo sul vigneto. Per un orto decorativo si può trarre una splendida idea da questa pratica antichissima, e posizionare nell’orto anche piante da fiore. Alle rose oltretutto gioveranno le annaffiature e le concimazioni che forniamo all’orto, e quindi avremo un orto fiorito senza grande sforzo. Alcune piante, oltre ad avere dei bei fiori, tendono a tenere lontani gli insetti dall’orto, come le calendule e i nasturzi, che allontanano afidi e nematodi, posizionarne qualche piantina nell’orto ci può essere quindi utile anche per evitare l’utilizzo indiscriminato di insetticidi; l’erba gatta (nepeta cataria) tiene lontani afidi e cimici, e puoi quindi trovare posto tra le verdure da foglia.


Ci vuole un poco di ordine

Orto decorativo Un orto bello, sano e molto produttivo è anche questione di ordine; si perché, quando si consiglia di tenere le piante pulite dalle infestanti, si intende di farlo regolarmente: se lasciamo che nell’orto si sviluppino liberamente le piante infestanti, lasceremo che competano con le piante dell’orto per acqua e Sali minerali; quindi le annaffiature e i concimi, oltre che alle piante che stiamo coltivando serviranno anche alle piante che non desideriamo. Oltre a questo, un orto pieno di erbacce, è anche brutto e disordinato. Se desideriamo che il nostro orto sia veramente un giardino delle verdure, dovremo dedicarci regolarmente alla pulizia delle aiuole dalle infestanti, ed alla cura delle piantine dell’orto, asportando quelle rovinate e tenendole pulite dagli insetti e dalle malattie. Anche il modo in cui prepariamo gli appezzamenti ci può aiutare, sia dal punto di vista della facilità di preparazione delle aiuole, sia per quanto riguarda l’effetto estetico; possiamo utilizzare l’erba a rotoli per preparare i camminamenti, oppure rivestirli di corteccia o ciottoli; possiamo contenere la terra degli appezzamenti con frasche, o mattoni di tufo. Le variabili sono molte, cerchiamo di mantenere una certa uniformità nella preparazione degli appezzamenti, per dare una sorta di visione di insieme all’orto, in modo che non sembri una semplice accozzaglia di piante commestibili.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO