Composizione fiori secchi

Composizioni fiori secchi

I fiori essiccati proprio perché durano a lungo sono una valida alternativa ai fiori freschi che sono senza dubbio belli ma di breve durata. E’ opportuno precisare però, che anche i fiori essiccati, che formano la composizione, richiedono qualche piccolo accorgimento sia nella fase di essiccazione se si provvede personalmente e non si ricorre all'acquisto, sia per la manutenzione successiva una volta realizzata la composizione. Sebbene in commercio si trovano molti tipi di composizioni belle ma anche molto costose, si possono realizzare composizioni di fiori secchi anche a casa, in effetti non è particolarmente difficile anzi si rivela divertente e ci si può sbizzarrire in audaci sistemazioni di fiori essiccati, basta solo creatività e senso estetico cose che tutti in fondo possiedono. E’ importante alla fine perché una composizione sia bella che si presenti come un insieme armonioso di forma colore e varietà di fiori.
Composizione fiori secchi<p />

La sala da pranzo emulazione tabella Kit di fiori in ceramica brocca del latte ,27*28cm,4,27*28cm vasi

Prezzo: in offerta su Amazon a: 75,5€


Progettazione composizioni

Composizione fiori secchi Nel momento in cui si decide di aggiungere un tocco di fascino in più alla casa e decidere quale ambiente o angolo della casa ravvivare con una bella composizione di fiori secchi è utile innanzitutto cercare di immaginare già il risultato finale perché è importante, prima di iniziare, stabilire quale insieme di fiori secchi, foglie e bacche con i semi si presta meglio a valorizzare l’ambiente in cui viene posto, studiare bene quale combinazione cromatica ben si abbina all’arredamento.

Nelle composizioni, tra i materiali che occorrono i fiori sono l’elemento base essi si possono trovare ed essiccare come si possono comprare, infatti sul mercato esistono tantissimi fiori e materiali per creare composizioni di fiori secchi, senza contare che molti materiali utili per le composizioni si trovano in ogni casa.

Per ottenere un risultato complessivo gradevole anche la scelta del contenitore è molto importante, innanzitutto, bisogna rispettare i principi delle proporzioni, cioè, in relazione ai fiori che si è deciso di utilizzare nella composizione il vaso, non deve superare di un terzo l’insieme della composizione, per il resto non è importante che esso debba essere di cristallo o d’argento perché si ottengono bellissime composizioni con i contenitori più impensati come pentole basse di rame, cestini di vimini, vasi di porcellana o terracotta ecc..

  • fiori secchi La vita dei fiori può essere, per così dire, "allungata", grazie all'utilizzo di tecniche di essiccazione, che consentono la conservazione di piante e fiori per un lungo periodo di tempo. La bellezza ...
  • bouquet fiori secchi La realizzazione di composizioni di fiori secchi permette di avere delle decorazioni particolari ed originali per abbellire la casa senza il problema legato ai fiori freschi, che si rovinano in frett...
  • piante da interno E’ davvero straordinario vedere come un po’ di verde sia in grado di illuminare e trasformare un appartamento. Le piante inoltre hanno la capacità di purificare l’aria e rendere la casa più salutare e...
  • rose secche Per facilitare il processo di essiccazione, e mantenere i colori vivi e brillanti, è importante servirsi di alcune sostanze che, grazie alle proprie caratteristiche, consentono un più rapido assorbime...

SPUGNA FLOREALE A MATTONELLA

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,9€


Armonia di forma e colore nella scelta del materiale

Composizione fiori secchi I fiori e i vegetali secchi offrono una gran varietà di forme che insieme con il contenitore determinano la struttura della composizione, il risultato finale di una composizione è sempre composta da un insieme di strutture in armonia tra loro fiori chiari, ramoscelli intrecciati ,bacche, spighe, le foglie. Particolare attenzione si deve prestare alla gamma di colori e il modo di abbinarli ad esempio toni come i rossi e i gialli è un’ottima scelta di colori secondari verde, violetto e arancione. Un buon abbinamento di colori si può avere tra arancione e rosso e arancione e giallo, giallo e verde, verde e azzurro e azzurro e violetto, da evitare abbinamenti tipo rosso e verde, arancione e azzurro, giallo e violetto perché sono difficile da inserire nell’ambiente di casa. Nel caso in cui non si hanno idee chiare sull’effetto che si vuole ottenere è consigliabile, per non sbagliare, utilizzare fiori con tonalità morbide e tenue che si inseriscono senza complicazioni in qualsiasi ambiente con estrema facilità.

Di particolare importanza nella scelta dei tipi di fiori è la forma di bouquet che si intende ottenere, nel caso si voglia valorizzare con questo complemento di arredo un tavolo, una mensola, un camino, la scelta ideale può essere realizzare composizioni circolari o a ventaglio cioè semicircolare anche se quest’ultima può trovare una giusta collocazione anche come una composizione di fiori secchi a parete.


Strumenti e materiali occorrenti

Composizione fiori secchi Per realizzare una composizione circolare da tavolo sono necessari:

1 contenitore ( vaso, cestino, ciotola, pentola di rame )

1 spugna sintetica per fiori oasis marrone o grigia della dimensione del contenitore

fiori secchi (Helipterum rosa due mazzi, due mazzi di limonio, due di statice rosa, alcune spighe di grano, due mazzi di delfinio blu, venti steli con capsule di papavero).

pinzette per sopracciglia per maneggiare facilmente i fiori e per inserirli in spazi ridotti ove le dita faticano a muoversi

fil di ferro

forbici

Una volta progettata la composizione e preso in considerazione lo schema complessivo, per capire come vanno accostati fiori, foglie è utile osservare la natura, la composizione da realizzare è costituita con elementi facili da trovare e poco costosi come il limonio bianco ad esempio spesso impiegato nelle composizioni per la sua consistenza aerea o il delfinio blu meglio conosciuto come speronella si trova nei colori blu bellisima tonalità azzurro o violetto rosa pallido rosa scuro, le capsule di papavero sono al naturale di colore grigio verde e si trovano in varie dimensioni ma si possono anche sbiancare se si vuole.

I fiori di Helipterum rosa sono molto simili a piccole margherite dei campi sono molto delicate ed è consigliato maneggiate con delicatezza, la statice rosa è una pianta dai colori vivaci ed è poco costosa utilizzata spesso nelle composizioni come riempitivo per dare volume si usa anche come elemento base e le tonalità adatte sono il rosa, il salmone e il fucsia.


Composizione fiori secchi: Esecuzione e cura

La prima fase per realizzare composizioni floreali è la preparazione del contenitore che fa da base alla composizione con la spugna sintetica, si inizia sagomando la spugna cioè premendola contro l’orlo del contenitore procedendo al taglio seguendo la traccia del bordo, si iniziano a mettere i fiori si recide i gambi del delfinio blu lasciandone uno più lungo da mettere al centro destinato a definire l’altezza della composizione per esaltare l’effetto, fare circa quattordici mazzetti di spighe di massimo tre o quattro steli che vanno inseriti tra il delfinio blu e mentre altri ad altezze digradanti vanno disposti intorno al bordo del vaso in modo da formare una corona di steli, si procede inserendo questa volta la statice , che va collocata più corta rispetto al delfinio e al grano.

La statice di colore rosa è un elemento di colore di spicco nell’insieme della composizione quindi e bene fare attenzione a distribuirla in modo uniforme e abbondante e la volta, quindi, di sistemare i papaveri con le capsule essiccate, i papaveri vanno tagliati in lunghezze diverse e vanno collocati in modo regolare rispettando sempre la forma circolare, per esaltare l’effetto cromatico.

Anche i fiori di Helipterum rosa vanno legati in mazzetti di tre o quattro steli e distribuiti in tutta la composizione avendo cura di riempire i vuoti e nascondere la spugna, il fiore di Helipterum è estremamente delicato nel caso si rompa si ricostruisce con il fil di ferro.

Infine s’inserisce il limonio anche per questo fiore è consigliabile fare piccoli mazzetti.

Una volta concluso l’inserimento di tutti gli elementi scelti per la composizione si osserva il vaso da tutti i lati per verificare se i fiori siano sistemati armoniosamente e la composizione non risulti eccessivamente ingombrante e sporgente, dove occorre si procede a riposizionare se necessario i fiori fino a quando non si è soddisfatti della distribuzione e dell’effetto cromatico ottenuto.

Una volta conclusa la composizione occorre unicamente averne cura evitando di esporla in ambienti umidi o a fonti di calore e luce dirette che sbiadirebbero il colore, infine badare che la polvere non veli i fiori secchi l’effetto sarebbe davvero triste una soluzione per eliminarla resta soffiarla via di tanto in tanto con un asciugacapelli.



COMMENTI SULL' ARTICOLO