Biancospino - Crataegus

vedi anche: Biancospino

Generalità

Nome: Crataegus oxvacantha L.

Famiglia: Rosacee.

Nomi comuni: spi della lendena, spiazzo, pagaia, maggio, pruno aguzzo, pà d'asen, ma ruga bianca.

Habitat: tra i cespugli fino alle pendici montuose.

Parti usate: fiori, la corteccia e i frutti.

biancospino

Il grande libro dei fiori di Bach. Guida completa teorica e pratica alla floriterapia di Bach

Prezzo: in offerta su Amazon a: 35,7€
(Risparmi 6,3€)


Biancospino - Crataegus: Coltivazione

Raccolta: iI fiori da marzo all'inizio di giugno, la corteccia e i frutti in autunno.

Conservazione: iI fiori si devono essiccare e conservare in luoghi areati, i frutti e la corteccia, invece, al sole.

Proprietà: ipotensive, astringenti, antispasmodiche, sedative.

Uso: infusi e tinture, sia per uso interno sia per sciacqui contro l'infiammazione della bocca e delle gengive.

Note: i frutti vengono utilizzati per preparare marmellate e gelatine.

  • Biancospino Il genere crataegus comprende circa duecento specie di alberi ed arbusti a foglia caduca, originari dell'Europa, dell'Asia e del nord America; hanno portamento eretto e producono una chioma disordinat...
  • Spirea La spirea del giappone è una pianta molto interessante per l’amante del giardinaggio. Si tratta infatti di arbusti poco esigenti, di facile coltivazione, dalla crescita rapida e, al contempo, molto ...
  • biancospino Il biancospino (crataegus oxyacantha) è un arbusto appartenente alla famiglia delle Rosacee, il cui nome deriva dal greco “kratos” che significa forza, “oxus” acuminato ed “anthos” fiore.Fiorisce in...
  • biancospino Il biancospino, chiamato comunemente anche crataegus oxyacantha, è un albero spinoso originario dell'Europa che può raggiungere un'altezza massima di otto metri e un diametro da un metro e mezzo a cin...

Carote e cannella

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,35€
(Risparmi 1,65€)





Esposizione
Pianta che necessita di essere esposta direttamente ai raggi del sole.

 
Sole pieno
Annaffiature
Evitare di annaffiare eccessivamente; in genere è sufficiente fornire acqua ogni 15-20 giorni, o anche meno; più il clima è freddo e meno la pianta necessita di annaffiature; si consiglia di sospendere le annaffiature durante i periodi con temperature molto rigide.


Tenere asciutto
concimazione
Si consiglia di sospendere le concimazioni durante il periodo invernale; un eccessivo apporto di nutrienti infatti favorirebbe lo sviluppo di nuova vegetazione, troppo sensibile alle basse temperature.


Esigenze della piante a dicembre in un clima mediterraneo.

COMMENTI SULL' ARTICOLO