Rovo, More - Rubus fruticosus

Generalità

Nome: Rubus fruticosus L.

Raccolta: le foglie in primavera e in estate, i frutti tra giugno ed agosto, i germogli tra aprile e maggio e le radici in autunno.

Proprietà: Le foglie: astringenti e antidiarroiche; le radici: espettoranti; i germogli: depurativi, tonici e diuretici e i frutti diuretici, lassativi e vitaminici.

Famiglia: Rosacee

Nomi comuni: More di rovo, ruvetta, spina malesia, arrù, spina di siepe.

rovo


Rovo, More - Rubus fruticosus: Proprietà

Habitat: Nei boschi di tutta Italia.

Parti usate: Foglie, radici, frutti e germogli giovani.

Conservazione: I frutti e i germogli si usano freschi, le foglie si essiccano all’ombra in sottili strati e le radici si essiccano in forno o al sole.

Uso: Uso interno: decotto delle radici e delle foglie, sciroppi e marmellate. Uso esterno: decotti per sciacqui e gargarismi e lavaggi delle gengive.

Note: I germogli, raccolti giovani, se fatti lessare sono un’insolita insalata.


  • foglie di rovo Il rubus è un arbusto perenne, sarmentoso, semisempreverde, originario dell'Europa centro-meridionale. Costituisce una grossa ceppaia, da cui si dipartono numerosissimi fusti sottili, costoluti e arcu...
  • rovo Gentile redazione,Settimane fa ho acquistato e piantato (esposto a sud) un rovo cosiddetto di S. Francesco, vale a dire senza spine, e da qualche giorno ho osservato alcuni puntolini color giallo-ar...
  • Pilea cadierei Questo genere comprende circa duecento specie di piante erbacee perenni, originarie di gran parte del globo; le specie generalmente coltivate come piante decorative sono circa dieci, provengono dall'A...
  • fiore Doritis Al genere doritis appartiene solo questa specie, che però si presenta in molte varietà. Presenta pseudobulbi appiattiti, che producono alcune larghe foglie carnose; a partire dalla primavera si svilup...





Esposizione
Posizionare questa pianta in luogo semiombreggiato, dove possa ricevere alcune ore di luce solare diretta.

 
Posizione mezz'ombra
Annaffiature
Annaffiare ogni 15-20 giorni, quando il substrato risulta asciutto da alcuni giorni; è consigliabile evitare gli eccessi, evitando che le piante siano troppo esposte alle piogge in questo periodo dell'anno.


Tenere asciutto
concimazione
Prepariamo le nostre piante all'arrivo dell'inverno; possiamo praticare una concimazione a base di concime organico, da interrare nei pressi della pianta, in questa maniera miglioreremo l'impasto del terreno stesso e forniremo alla pianta una fonte a lunga durata di azoto.


Esigenze della piante a settembre in un clima continentale.

COMMENTI SULL' ARTICOLO